09.06.20. u 11:21

Ricevimento per una delegazione del Ministero della difesa della RC

Una delegazione del Ministero della difesa della RC con a capo il Segretario di Stato Tomislav Ivić, il Capo del Comando generale delle Forze armate della RC il viceammiraglio Robert Hranj, il comandante del Centro operativo di comando del Comando generale delle Forze armate della RC il generale di brigata Krešo Tuškan  e il comandante generale dei vigili del fuoco della RC Slavko Tucaković, oggi è in Istria per una visita ufficiale. Questa è stata l'occasione per preparare un ricevimento nella sede della Regione Istriana a Pola, organizzato dal Vicepresidente facente funzione il Presidente della Regione Istriana Fabrizio Radin, il Sindaco di Pola Boris Miletić e il Capo del Comando della Protezione civile della RI Dino Kozlevac.

Come ha precisato Kozlevac, la delegazione ha visitato oggi la Comunità dei vigili del fuoco regionale e il Comando della protezione civile e ha avuto l'occasione di conoscere quali sono le attività svolte nella lotta contro l'epidemia di coronavirus.

„Da diversi anni abbiamo un'ottima collaborazione con le Forze armate, ossia il Ministero della difesa della RC che ha raggiunto il suo apice l'anno scorso quando ci hanno appoggiato nell'esercitazione dimostrativa nelle acque polesi. Abbiamo abilitato una squadra e in collaborazione con Capodistria e Trieste ma anche autonomamente possiamo spegnere incendi sulle navi e al salvataggio delle stesse con l'aiuto dell'elicottero dell'Esercito croato. Stiamo avendo un'ottima collaborazione anche con la Regione Istriana e le città e i comuni. Proprio questa sinergia, l'appoggio e la comprensione sono indispensabili per l'efficacia dell'intero sistema“, ha dichiarato Kozlevac.

Il Presidente Radin ha sottolineato nuovamente che „in situazioni straordinarie il sistema funziona nel miglior modo possibile, e questo è il risultato del lavoro di persone competenti e di una collaborazione presente a tutti i livelli, da quello statale, al più piccolo comune nella nostra regione“.

Ai ringraziamenti si è associato anche il Sindaco Miletić: „Proprio le competenze della nostra gente e l'unità istriana sono la forza dell'Istria. Anche questa volta abbiamo dimostrato di saper affrontare le situazioni più difficili, quando si tratta della salute e della vita dei nostri concittadini“.

Il Sindaco di Pola ha ricordato l'ottima collaborazione con il Ministero della difesa della RC nello sminamento di Vallelunga e ha aggiunto che Pola oggi non ha più bisogno dell'esercito e si cerca il modo affinché gli ex beni militari siano usati a favore dell'economia e dello sviluppo.

Il Segretario di Stato Ivić ha ringraziato dell'ottima collaborazione e ha fatto gli auguri all'Istria per l'ottima gestione della crisi ai tempi del coronavirus.

„Il Comando della protezione civile della Regione Istriana ha funzionato molto bene, come del resto nell'intera Croaza e per questo motivo abbiamo avuto questi buoni risultati rispetto agli altri paesi vicini. Possiamo essere fieri di tutto quello che l'intero sistema della sicurezza ha svolto negli ultimi mesi“, ha concluso il Segretario di Stato.

Il Capo del Comando Hranj ha ringraziato per l'occasione colta per uno scambio d'esperienze e ha espresso la sua soddisfazione per il fatto che in caso di necessità l'Esercito croato può venire in aiuto.