16.11.17. u 12:02

Costituita la nuova convocazione del Consiglio dei pensionati e anziani

Si è tenuta oggi presso la sede della Regione Istriana a Pola la seduta costitutiva della nuova convocazione del Consiglio per i pensionati e anziani della Regione Istriana, presieduta dal Presidente della Regione Istriana Valter Flego.

Alla carica di presidente del Consiglio è stato eletto il rappresentante del Sindacato dei pensionati della Croazia per la Regione Istriana Vladimir Buršić, mentre alla carica di vicepresidente del Consiglio, la direttrice della Casa per anziani e infermi „Alfredo Štiglić“ Vesna Grubišić-Juhas. Gli altri membri sono: Il Presidente dell'associazione pensionati della RI Bruno Stermotić, la dirigente dell'Ufficio territoriale polese dell'Istituto croato per l'assicurazione pensionistica Denis Lukež e il consigliere dell'Assemblea della Regione Istriana Zdenko Pliško.

Nella parte introduttiva il Presidente Flego ha ricordato che quattro anni fa, quando è diventato Presidente della Regione, ha promosso l'istituzione del Consiglio per i pensionati.

„Negli scorsi quattro anni, il Consiglio ha partecipato in modo costruttivo ai progetti e programmi regionali che riguardano i nostri pensionati. Colgo l'occasione per ringraziarvi per una collaborazione proficua e molto concreta. Vi ringrazio inoltre per aver accettato la sfida di partecipare anche in questa nuova convocazione al lavoro del Consiglio“, ha dichiarato il Presidente della Regione ricordando ciò che è stato finora fatto.

„Nello scorso mandato, nonostante lo Stato che non ha riconosciuto l'importanza dei nostri progetti, siamo riusciti a fare molto, e ora è arrivato il momento per raggiungere nuovi traguardi. A noi sta il compito di definire alcuni nuovi progressi nel settore della cura delle persone della terza età che realizzeremo nei prossimi quattro anni“, ha dichiarato  il Presidente Flego aggiungendo che purtroppo i progetti come la costruzione delle case per anziani non possono essere finanziati dai fondi dell'UE. La responsabilità di questo va attribuita allo Stato che non ha inserito queste priorità nei Programmi operativi nazionali, il che costituisce il presupposto per la candidatura ai concorsi dell'Unione Europea.

Nonostante ciò la Regione Istriana, verso la fine dell'anno scorso, in collaborazione con le città e i comuni, ha iniziato il progetto di ampliamento e ricostruzione delle case per anziani a Pola Rovigno, Cittanova e Arsia, per un valore complessivo di 89,6 milioni di kune.

„Quest'anno è iniziata la soprelevazione della Casa per anziani e infermi „Domenico Pergolis” Rovigno finanziata nella stessa percentuale dalla Regione Istriana e dalla Città di Rovigno. La realizzazione del progetto aumenterà la capacità ricettiva di 41 utenti peri l soggiorno fisso e di 24 per il centro diurno. Ieri abbiamo firmato con la Città di Pola un Accordo di finanziamento della soprelevazione della Casa Alfredo Štiglić a Pola, che garantirà altri 98 posti“, ha sottolineato il Presidente Flego aggiunendo che oltre all'assistenza istituzionale, la Regione Istriana sta svolgendo anche tutta una serie di programmi finalizzati a un mantenimento continuo dei servizi attuali e lo sviluppo di nuovi servizi extraistituzionali.

Alla seduta si è parlato anche del progetto di costruzione dell'Ospizio per l'assistenza palliativa a Pola e a questo proposito lo scorso mese si è tenuto un incontro con i rappresentanti della Diocesi di Pola e Parenzo. Secondo le parole della Vicepresidente della Regione Sandra Ćakić Kuhar, all'incontro sono stati concordati i prossimi passi per finalizzare il progetto e iniziare con i lavori di costruzione dell'Ospizio. La documentazione progettuale è in fase conclusiva e dovrebbe essere prossimamente presentata per l'ottenimento del permesso a edificare. L'inizio dei lavori di costruzione è previsto quanto prima e durerebbero fino a un anno, mentre nel frattempo si istituirebbe l'istituto per l'assistenza palliativa.

I membri del Consiglio hanno espresso la loro soddisfazione per i programmi e i progetti realizzati che riguardano il miglioramento dell'assistenza istituzionale ed extraistituzionale alle persone della terza età. Hanno lodato e sostenuto in particolare i progetti che riguardano l'aumento delle capacità ricettive nelle case per anziani.

Il Consiglio per i pensionati e gli anziani della Regione Istriana è un organo professionale e consultivo che partecipa attivamente alla preparazione e alla definizione delle misure per lo sviluppo della protezione sanitaria dei pensionati e delle persone della terza età. Il Consiglio informa il Presidente della Regione sulle norme positive e le altre questioni che influiscono sulla posizione dei pensionati e delle persone della terza età nella società e svolge altre mansioni affidategli dal Presidente della Regione.