17.11.17. u 15:55

Flego: l'app Olive Manager indica una nuova fase di sviluppo dell'ulivicoltura in Istria

Il progetto di informatizzazione dell'ulivicoltura in Istria che sarà realizzato con l'aiuto della soluzione Olive Manager di Combis è stato presentato oggi al frantoio San Lorenzo Azrri di Dignano. Alla conferenza stampa erano presenti i partecipanti al progetto pilota Olive Manager – il Presidente della Regione Istriana Valter Flego, il presidente del Cluster degli olivicoltori istriani Bruno Legović, il direttore del Settore sviluppo e integrazione delle soluzioni app nel Combis Mladen Maras, il direttore dell'Agenzia istriana per lo sviluppo rurale (AZRRI) Igor Merlić e l'Assessore regionale all'agricoltura, la silvicoltura, la pesca e l'economia idrica Milan Antolović, che per l'occasione hanno confermato la proficua implementazione dell'app fra la Combis, la Regione Istriana e il Cluster degli olivicoltori istriani.

"L'olivicoltura istriana è una delle migliori in Paese e fuori, mentre il nostro olio d'oliva per la sua qualità è il migliore al mondo. Per consentirne un'ulteriore valorizzazione e una strategia sostenibile di sviluppo dell'olivicoltura in Istria, abbiamo bisogno di compiere ulteriori passi avanti. Uno di questi è l'instaurazione dell'app Olive Manager che migliorerà e consentirà una maggiore produzione e un maggiore valore sul mercato del nostro olio d'oliva. Oggi presentiamo la nuova app digitale che unisce la tradizione alla rivoluzione informatica consentendo a ogni olivicoltore, ogni frantoio e ogni utente finale-consumatore possano seguire in un unico punto tutti i dati che riguardano il prodotto“, ha dichiarato il Presidente Flego ringraziando tutti i partecipanti al progetto. „Questa è una novità per tutta la Croazia e sono orgoglioso del fatto che l'Istria sia nuovamente all'avanguardia per le tendenze moderne e le innovazioni. Sono sicuro che anche gli altri nostri prodotti agricoli autoctoni seguiranno in futuro questa direzione“, ha concluso il Presidente Flego, aggiungendo di augurarsi che l'olio d'oliva istriano otterrà l'anno prossimo l'indicazione di provenienza a livello di Unione Europea.

Il direttore dell'AZRRI Merlić ha dichiarato che la Regione Istriana sta lavorando attivamente alla tutela della provenienza dei propri prodotti eccellenti e che essere il migliore sottintende un severo monitoraggio della qualità dei prodotti che sarà reso possibile dall'app Olive Manager.

Parlando del Cluster degli olivicoltori istriani, il suo presidente Bruno Legović ha sottolineato che l'obiettivo nel periodo a venire è la ristrutturazione in un'Organizzazione di produttori olivicoltori che assocerebbe la maggior parte degli olivicoltori e dei frantoi presenti sul territorio istriano e sarebbe il portatore principale dell'ulteriore sviluppo del settore dell'olivicoltura nella Regione Istriana e i prodotti dell'olio extravergine d'oliva con indicazione di provenienza „ISTRA“.

L'Assessore Antolović ha ricordato i successi nell'olivicoltura istriana negli scorsi vent'anni, ossia nell'aumento del numero di alberi di olivo da 350 mila agli odierni 1,5 milioni, mentre il numero dei frantoi, da 4 è arrivato a 34. „Questa nostra iniziativa per l'introduzione dell'app Olive Manager è stata realizzata in soli sei mesi, mentre il progetto è stato valutato come il miglior progetto di questo tipo nell'UE“, ha sottolineato l'Assessore Antolović.

"Siamo molto orgogliosi del fatto di partecipare a questo straordinario progetto che darà molti benefici al settore dell'olivicoltura in Istria. La nostra app Olive Manager segna tutti i passi nel processo di produzione dell'olio d'oliva e semplifica il controllo, il tutto per garantire una maggiore fiducia nell'olio extravergine di oliva 'Istra'. Il potenziale della nostra soluzione tecnologica è estremamente alto, perché si può applicare a varie colture agricole, dai lamponi, fichi e mirtilli, ai cereali, al miele e al formaggio. Desideriamo usare l'IT per rafforzare la fiducia nei prodotti nostrani, stimolare il consumo ma anche la riconoscibilità dei marchi qualitativi croati fuori dalla Croazia", ha dichiarato il rappresentante della Combis Mladen Maras.

Con la firma del contratto di collaborazione fra il Ministero dell'agricoltura della RC e la Regione Istriana con il quale si cofinanzia l'acquisto dell'app Olive Manager, e del Contratto fra la Regione Istriana il Cluster e la Combis s.r.l. nell'agosto di quest'anno, che formalizza i rapporti reciproci e l'attuazione del Progetto pilota, sono iniziate tutte le attività della sua messa in pratica. L'app Olive Manager è stata implementata, nella produzione e nelle strutture per la lavorazione delle olive, da alcuni soggetti membri del Cluster che hanno così dato il via alla procedura di informatizzazione dell'olivicoltura in Istria.

L'Olive Manager è un sistema IT onnicomprensivo per l'organizzazione, la gestione e il monitoraggio del processo di lavorazione delle olive e di produzione dell'olio d'oliva. Con l'aiuto di un codice unico sull'imballaggio del prodotto si prende visione dei dati sul luogo e il modo d'allevamento, il tipo di produzione e il luogo e modo di lavorazione. La soluzione sta in un Cloud che consente l'accessibilità da qualsiasi punto, e molto impegno è stato impiegato nell'user-friendly web, la schermata per cellulari e tablet. Il responsabile del Progetto pilota è il Cluster degli olivicoltori istriani, il valore del progetto è di 80 mila kune, finanziate in parti uguali dal Ministero dell'agricoltura della Repubblica di Croazia e dalla Regione Istriana.