17.11.17. u 15:59

Il Consiglio regionale di partenariato ha appoggiato all'unanimità i progetti di sviluppo locali per un valore di 50 milioni di kune

Si è tenuta ieri nell'Agenzia istriana per lo sviluppo a Pola la seduta del Consiglio regionale di partenariato della Regione Istriana che ha dato un appoggio unanime a otto progetti UE delle unità d'autogoverno locale. I progetti sono stati presentati al Programma di preparazione dei progetti di sviluppo locali adatti al finanziamento dai Fondi strutturali europei e dai fondi d'investimento.

Il programma summenzionato è svolto dal Ministero dello sviluppo regionale e dei fondi dell'UE e dall'Agenzia istriana per lo sviluppo - IDA s.r.l. quale coordinatrice regionale dello sviluppo per la Regione Istriana. L'obiettivo del programma è di contribuire a uno sviluppo socio-economico più rapido delle unità d'autogoverno locale che presentano un basso indice di sviluppo, attraverso un aiuto finanziario nella realizzazione della documentazione tecnica e progettuale per i progetti locali di sviluppo che in futuro si candideranno per ottenere il finanziamento dai fondi ESI.

Il Presidente della Regione Istriana Valter Flego ha sottolineato che il valore complessivo previsto degli investimenti nei progetti di investimento, in particolare nell'infrastruttura comunale e sociale, superiori ai 50 milioni di kune. Progetti di questo genere secondo il Presidente Flego vanno assolutamente sostenuti per essere proposti al Ministero per lo sviluppo regionale e i fondi dell'UE.

Il direttore dell'Agenzia istriana per lo sviluppo Boris Sabatti ha dichiarato che c'è stata una buona collaborazione con le unità d'autogoverno locale su questo programma e che si queste basi si continuerà avanti, con l'obiettivo di preparare in modo qualitativo i progetti e favorire lo sviluppo dell'intero territorio della Regione Istriana.

Il Consiglio di partenariato regionale ha parlato anche della situazione attuale per quel che concerne la Strategia regionale di sviluppo fino al 2020 e l'elaborazione dello Studio strategico sull'impatto ambientale e dell'anticipazione tempestiva del dibattito pubblico previsto a breve per entrambi i documenti.

La cornice strategica stabilita della Strategia regionale di sviluppo della Regione Istriana fino al 2020 si basa su 4 obiettivi strategici: l'aumento della competitività economica, lo sviluppo delle risorse umane e un'alta qualità di vita, il rafforzamento dell'infrastruttura, la tutela ambientale e la gestione sostenibile del territorio e delle risorse, nonché lo sviluppo, la conservazione e la promozione dell'identità istriana.