02.02.17. u 13:00

Il Presidente Flego: Dopo una battaglia durata vent'anni, abbiamo risolto il problema della Cimos!

„Sono orgoglioso e contento perché oggi posso affermare che dopo una battaglia durata vent'anni siamo riusciti a risolvere con successo il problema della Cimos! Da oggi la Cimos non sarà più sinonimo di incertezza. Tutto questo tempo mi sono dedicato personalmente a questo“, ha sottolineato il Presidente della Regione Istriana Valter Flego all'odierna conferenza stampa straordinaria, tenutasi nella sede della Regione Istriana a Pola. L'occasione per la convocazione della conferenza è stata la Delibera sul modo di pagare i crediti della CIMOS S.p.A. Slovenia, approvata all'odierna seduta del Governo della Repubblica di Croazia. Secondo le parole del Presidente Flego, la Delibera adottata oggi significa che in Istria sono stati salvati 1100 posti di lavoro e che la produzione della Cimo sin Croazia continua.

Il Presidente Flego ha inoltre ringraziato tutti quelli che sono stati coinvolti in questo e che hanno aiutato questo processo lungo e difficile, andato a buon fine, in primo luogo i deputati parlamentari Boris Miletić e Tulio Demetlika e il Sindaco di Pinguente Siniša Žulić.

„Desidero ringraziare anche il Governo croato che ci ha ascoltato, sentito e che ha infine deciso di muovere il passo decisivo. Il Ministro Goran Marić e il Premier Andrej Plenković hanno dimostrato particolare comprensione per il problema e dopo una serie di incontri comuni con noi, hanno accettato di prendere una decisione che per molti è di importanza vitale“, ha aggiunto il Presidente della Regione.

Secondo il Presidente Flego la Cimos ha un'enorme importanza per il Pinguentino e l'Albonese, e indirettamente per l'Istria intera.

„Questa decisione apre perciò delle nuove prospettive per tutto questo territorio. La fabbrica affronterà un nuovo periodo che permetterà altri investimenti, e con ciò anche la sua crescita e lo sviluppo. La fabbrica Cimos, con i suoi impianti a Pinguente, Albona e Rozzo è un fattore importante per l'economia istriana e le auguro tanti successi nel lavoro all'interno del nuovo gruppo“, ha concluso il Presidente Valter Flego.

Alla conferenza erano presenti anche il deputato parlamentare Boris Miletić e il Sindaco di Pinguente Siniša Žulić. Il deputato Miletić ha sottolineato che si tratta di una decisione sensata e buona non solo per Albona, Pinguente e l'Istria, ma anche per tutta la Croazia.

„Sono soddisfatto che dopo tutta una serie di negoziati, è stata trovata la soluzione principalmente per le persone che lavorano alla Cimos, ma anche per quelle esterne che sono legate alla sua attività, ha detto il deputato, aggiungendo che possiamo essere fieri di avere in Istria una fabbrica che produce prodotti altamente sofisticati per l'industria automobilistica.

 Il Sindaco Žulić ritiene che la privatizzazione della Cimos sia indispensabile per il suo mantenimento. Secondo le sue parole, in quest'anno sono previsti nuovi lavori per un valore di circa 70 milioni di euro, e nel 2018 anche dei nuovi posti di lavoro che consentiranno alla Cimos di essere una delle società leader nello sviluppo economico dell'Istria.