15.02.17. u 14:19

Il Presidente Flego: Nello scorso mese l'Istria ha attratto 114 milioni di kune dai fondi europei

Sono stati realizzati finora addirittura 509 progetti internazionali

Il Presidente della Regione Istriana Valter Flego ha ospitato oggi nella sede della Regione Istriana a Pola uno staff progettuale che ha lavorato sull'acquisto dell'attrezzatura del day hospital e della chirurgia diurna dell'Ospedale generale di Pola. Per il progetto menzionato l'Ospedale generale di Pola ha ricevuto 38.4 milioni di kune di mezzi a fondo perduto dell'UE, che corrispondono al 99,9 % del valore complessivo dell'investimento.

Al ricevimento erano presenti il Capo dell'amministrazione regionale della Regione Istriana Valerio Drandić, l'Assessora alla sanità e assistenza sociale Sonja Grozić-Živolić, l'Assessora alla cooperazione internazionale e i lavori europei Patricia Bosich, la direttrice dell'ospedale polese dr. Irena Hrstić con i collaboratori, la responsabile del Dipartimento informazione, cooperazione internazionale e politiche europee della Città di Pola Kristina Fedel Timovski, e la collaboratrice professionale superiore per i progetti internazionali della Regione Istriana Maša Mihelić.

Nel rivolgersi ai presenti, il Presidente Flego ha ringraziato tutti quelli che erano coinvolti nei preparativi e nella stesura di questo valido progetto che migliorerà ulteriormente l'assistenza sanitaria sul territorio della Regione Istriana.

„Solo nello scorso mese l'Istria ha attirato 114 milioni di kune dai fondi dell'UE per l'Ospedale, l'Università e la rivitalizzazione dei castelli istriani. Abbiamo realizzato finora con successo addirittura 509 progetti internazionali, a conferma del fatto che sappiamo sfruttare le possibilità finanziarie offerteci dalle fonti estere di finanziamento. Quest'ultimo rappresenterà per noi un incoraggiamento ulteriore e un esempio per come continuare a lavorare“, ha sottolineato il Presidente Flego parlando anche dell'importanza di sapere già oggi quali sono le nostre priorità per affrontare preparati i concorsi per i fondi dell'UE.

La direttrice dell'ospedale polese dr. Irena Hrstić ha ringraziato i dipendenti della Regione Istriana e della Città di Pola che hanno aiutato a scrivere il progetto, aggiungendo che l'Ospedale ora deve affrontare un grosso impegno, quello dell'acquisto dell'attrezzatura. Secondo le sue parole, il termine per l'attuazione del progetto è aprile 2018. La Hrstić ha inoltre ricordato il valido progetto regionale „Love Your Heart“ che è il primo progetto nella RC nel quale i mezzi dei fondi dell'UE sono stati usati per migliorare la prevenzione sanitaria. Con il progetto è stato fondato il Centro per la prevenzione delle malattie cardiovascolari nelle Case della salute dell'Istria, primo di questo genere in Croazia.

Com'è stato detto nel corso del ricevimento, realizzando il progetto di allestimento del day hospital e della chirurgia diurna, ci si aspetta un migliore flusso di pazienti e un'elaborazione più efficace che unifica più procedimenti diagnostici in un giorno. Questo accorgimento permette di accorciare il periodo dall'inizio dei problemi, alla diagnosi, si riducono le liste d'attesa, il numero di giorni per la cura ospedaliera e il tasso di malattia.