15.12.16. u 14:21

Presentato il progetto del Visitor park „Lim - Limska draga“ (Parco „Leme – Canal di Leme“)

È stata presentata oggi nella sede della Regione Istriana la soluzione di massima del progetto Visitor park „Lim - Limska draga“ (Parco „Leme – Canal di Leme“). Erano presenti il Presidente della Regione Valter Flego assieme ai collaboratori, i rappresentanti dell'Ente per l'assetto territoriale della Regione Istriana, della Città di Rovigno e dei Comuni di Canfanaro e Orsera.

Stando alle parole del Presidente Flego, si tratta di un progetto molto importante che vuole avvicinare il Canal di Leme ai cittadini e ai turisti, ed è in piano anche la sua candidatura ai fondi europei.

Questo progetto si propone di far rivivere e valorizzare turisticamente il Canal di Leme rispettando i principi dello sviluppo sostenibile delle risorse naturali e sviluppare dei nuovi servizi attrattivi che arricchiranno la nostra offerta turistica e faranno dell'Istria una destinazione ancora più competitiva“, ha sottolineato il Presidente Flego.

Come hanno spiegato gli stessi progettisti, si tratta di un progetto vasto e complesso, poiché comprende una superficie di circa mille ettari. Il futuro parco turistico-ricreativo comprenderebbe una pista ciclabile, una passeggiata in riva al mare e sulla terraferma, dei punti archeologico-culturali, dei belvedere, un campo giochi per bambini, una zona pic nic, un centro adrenalinico con lo zipline, il visitor center e altro. S’intende realizzarlo in più fasi. In questo senso, nel periodo a venire, si pianifica la stesura di tutta una serie di documenti necessari come il Design concept del parco ricreativo, gli Studi geodetici, la documentazione della Soprintendenza ai beni culturali, lo Studio sull'impatto ambientale e naturale, lo Studio del sentiero pedonale con i servizi indispensabili, lo Studio per la pista ciclabile e altro.

Nel corso della presentazione sono state presentate anche le possibilità offerte dal concorso UE „Promozione dello sviluppo sostenibile del patrimonio naturale“ al quale si candiderebbe anche parte del progetto menzionato.