22.12.16. u 16:55

Ricevimento della Città di Pola e della Regione Istriana

Si è tenuto oggi al centro galleristico-museale dei Sacri Cuori il ricevimento tradizionale in occasione delle feste, organizzato dalla Città di Pola e dalla Regione Istriana, al quale erano presenti il Sindaco di Pola Boris Miletić, il Presidente della Regione Istriana Valter Flego, il Presidente del Consiglio cittadino di Pola Robert Cvek, il Presidente dell'Assemblea della Regione Istriana Valter Drandić e numerosi personaggi d'affari, rappresentanti della vita politica, culturale, istruttiva, religiosa e sportiva di queste aree.

Miletić ha salutato vivamente e ringraziato tutti gli appartenenti al settore pubblico e privato, come pure tutti i concittadini e nel suo discorso ha ricordato l'anno che sta per finire e ha constatato che questo è stato un anno pieno di difficoltà ma anche di successi. Di tutta una serie di progetti che hanno contraddistinto il 2016, Miletić ha parlato della costruzione dell'Ospedale generale, di una serie di progetti minori come i campi da gioco per bambini, l'allestimento del nucleo storico, e ha affermato che nel 2017 è previsto l'ampliamento della tangenziale polese, la costruzione della piscina cittadina e la continuazione dell'allestimento di Piazza Re Tomislav. „Tutti questi sono degli importanti progetti nell'infrastruttura, indispensabili per il futuro della nostra città“ ha sottolineato Miletić. Nel suo discorso, fra l'altro, ha parlato anche delle tendenze positive. „Alle nostre spalle c'è un anno turistico da record, e quando si parla di turismo, la nostra città si trova fra le cento destinazioni più sostenibili nel mondo“ ha detto Miletić aggiungendo che Pola vanta anche il tasso maggiore d’imprenditori pro capite in Croazia. Ha ricordato le sono le persone, con le loro azioni, a rendere famosa la città di Pola, menzionando in particolare le numerose conquiste di quest'anno nella cultura e nello sport. Ha inoltre ricordato il 160o anniversario del cantiere navale Uljanik che rappresenta il simbolo della città di Pola.

Parlando di risultati il Presidente Flego ha sottolineato che oggi in Istria il tasso di disoccupazione è del 6,5% circa, ossia il 28 percento in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Ha aggiunto di essere particolarmente rallegrato dell'incremento del numero di occupati che quest'anno è aumentato di tremila. „Questo è prima di tutto il risultato di un lavoro comune, perché tutti voi rappresentate la chiave del nostro successo“ ha sottolineato Flego. Il Presidente della Regione ha posto poi l'accento sui documenti strategici come il Piano d'assetto territoriale della Regione Istriana che aprirà le porte a nuovi investimenti, la Strategia dell'istruzione e dello sviluppo dei potenziali umani e il Master plan del turismo. „Nonostante un turbolento 2016 caratterizzato da tre Governi diversi, siamo riusciti a realizzare molti programmi e progetti di successo che determineranno la crescita dell'Istria“ ha sottolineato Flego. Fra i progetti capitali ha ricordato la continuazione dei lavori di costruzione dell'ospedale generale, la messa in funzione sperimentale del Centro per la gestione dei rifiuti Kaštijun, gli investimenti nelle case per anziani e infermi e le scuole.