28.10.16. u 15:00

Il Presidente Flego alla festa del 150o anniversario della „Čitalnica“ di Castua

La Čitalnica a Castua, la prima sala di lettura droata in Istria, sta celebrando il suo 150o anniversario. Per l'occasione è stato organizzato ieri nel Palazzo cittadino di Castua un Convegno scientifico internazionale al quale, fra gli altri invitati, ha partecipato il Presidente della Regione Istriana Valter Flego.  

All'apertura, il Presidente del Comitato organizzativo, Sindaco di Castua Ivica Lukanović ha salutato i presenti, ringraziando tutti quelli che hanno partecipato e sostenuto l'organizzazione di questo importante convegno scientifico: in particolare le regioni Litoraneo-montana e Istriana, come pure l'Accademia croata della scienza e dell'arte.

Nel complimentarsi per questo importante anniversario, il Presidente Flego ha ricordato l'attività della sala di lettura ai tempi del Risorgimento popolare, iniziato in Croazia ancora nel 1830.

„150 anni fa la Čitalnica lanciò un messaggio importante sull'ugualità fra tutte le persone che vivono sul territorio dell'Istria e del Quarnero, visibile nel motto „Složimo se“ (Accordiamoci). È stato questo un invito a difendere con forze comuni l'identità linguistica e culturale dei Croati di queste aree“, ha affermato il Presidente Flego aggiungendo che il messaggio di unitarietà è anche oggi molto attuale. 

Il Presidente Zlatko Komadina ha detto che la Regione Litoraneo-montana ha dato molto per il patrimonio culturale e storico della Croazia, dalle radici dell'alfabetizzazione croata, attraverso la „Bašćanska ploča“, fino alla legislazione croata attraverso il Codice di Vinodol.

Tutti i partecipanti al Convegno scientifico hanno apposto la loro firma nel Registro degli ospiti onorari.

La Čitalnica di Castua, fondata nel 1866, è il primo istituto in Istria ad aver avuto un ruolo importante nella promozione e nella diffusione di quello che è nostro. La sala di lettura si è sviluppata nel corso del Risorgimento popolare nella provincia austriaca dell'Istria, con le isole del Quarnero, per unificare l'attività educativa, storico-culturale e politica dell'area di Castua e dell'Istria. Nell'area di Castua ha segnato l'inizio di una serie di società artistico-culturali, in Istria e nel litorale ha segnato l'inizio di un'ondata di lettura che presto avrebbe dato origine anche a varie collaborazioni. I bibliotecari di Castua diedero il loro contributo anche alla pubblicazione del quotidiano croato «Naša sloga» a Trieste nel 1870, all'epoca unico giornale istriano in lingua croata.