11.11.16. u 15:19

Il Presidente Flego: nel 2017 addirittura il 34,6% andrà ai progetti di sviluppo

Dinanzi all'Assemblea della Regione Istriana c'è l'approvazione del Bilancio per il 2017, la cui prima lettura sarà all'ordine del giorno dell'Assemblea prevista per lunedì prossimo. La proposta del nuovo Bilancio all'odierna conferenza stampa, tenutasi nella sede della Regione Istriana a Pola, è stata presentata dal Presidente della Regione Istriana Valter Flego.

Secondo il Presidente Flego, l'approccio nella stesura del Bilancio è stato responsabile e razionale per non mettere in questione la realizzazione dei progetti di sviluppo regionali pianificati o già iniziati.

Anche quest'anno abbiamo affrontato una serie di incognite e consapevoli del fatto che dinanzi a noi c'è un altro periodo finanziario difficile. Per le elezioni parlamentari straordinarie, il Governo non ha emanato le Direttrici sui movimenti economici previsti nel 2017, previste per legge, che consentirebbero di pianificare il Bilancio“, ha detto il Presidente Flego, aggiungendo che nel Bilancio non sono comprese le novità previste dal nuovo Governo che riguardano la riforma fiscale che di nuovo ridurrebbe considerevolmente le entrate dall'imposta sul reddito nell'autogoverno locale e territoriale (regionale). Come ha anticipato, il Presidente Flego, in veste di Vicepresidente della Comunità delle regioni croate, parlerà di questo tema la prossima settimana con il Presidente del PArlamento Božo Petrov.

La Proposta di Bilancio ammonta a 1.230.000.000,00 kn, e anche quest'anno unifica i piani dei fruitori del bilancio con il piano attuato dagli organi amministrativi della Regione Istriana. Dell'importo pianificato, la parte che riguarda la Regione Istriana ammonta a 214.715.203,33 kune pari al 17,5% del bilancio complessivo unificato proposte, mentre la parte che si riferisce ai fruitori ammonta a 1.015.284.796,67 kune, pari all'82,5%.

La razionalizzazione dell'attività che stiamo svolgendo sistematicamente di anno in anno, ci permette di indirizzare nel Bilancio per il 2017 addirittura il 34,6% dei mezzi per i programmi e progetti di sviluppo; di questi, i più importanti sono gli investimenti, la costruzione e l'attrezzatura dell'Ospedale generale di Pola, la costruzione e l'ampliamento delle case per anziani, ingenti investimenti nella Scuola media superiore Mate Blažina di Albona e nelle altre scuole, la continuazione del progetto di costruzione del sistema d'irrigazione delle superfici agricole e la preparazione di numerosi progetti dell'UE“, ha sottolineato il Presidente Flego.

Degli altri progetti e programmi, il Presidente Flego ha menzionato più di 4 milioni destinati all'aumento della competitività dell'economia, come pure ulteriori investimenti nel turismo. La maggior parte però dei mezzi del bilancio è destinata al miglioramento della qualità della vita, attraverso gli investimenti nella sanità e il miglioramento delle condizioni di vita delle persone della terza età.

Fra le nostre priorità c'è la continuazione del progetto di allestimento e ampliamento delle case per anziani per le quali, nel 2016, è stato assicurato un finanziamento di 22 milioni di kune. Vanno menzionate inoltre 900.000 kn per la preparazione e l'attuazione di vari progetti più piccoli per il collocamento al lavoro e l'inclusione sociale di particolari gruppi mirati che si trovano in condizioni disagiate, mentre fra i progetti a lungo termine va ricordato l'investimento nell'Ospedale di ortopedia e riabilitazione Prim. dr. Martin Horvat a Rovigno, e con questo desideriamo migliorare la qualità e la competitività di questo ente sanitario“, ha concluso il Presidente Flego.

Per l'anno prossimo la Regione continua anche a investire nell'insegnamento: 5.269.803,00 kn nel rinnovo energetico dell'edificio della Scuola media superiore Mate Blažina Albona e 1.800.000,00 kn per la sostituzione degli infissi e il risanamento del tetto della Scuola elementare Mate Balota Buje.

Per l'agricoltura istriana, è molto importante continuare la costruzione dei sistema d'irrigazione, e nel 2017 sono stati stanziati i mezzi per iniziare i lavori di costruzione del Sistema d'irrigazione Červar Porat Bašarinka, il cui valore complessivo ammonta a circa 106 milioni di kune. è prevista anche la continuazione dello sviluppo e dell'implementazione del marchio di qualità istriano e del simbolo IQ, che contribuisce alla promozione dell'identità istriana sul mercato nazionale e mondiale.

Fra gli altri progetti per i quali la Regione stanzia mezzi finanziari il Presidente ha menzionato gli insegnanti di sostegno e l'implementazione dell'insegnamento della storia e della cultura del territorio nelle scuole dell'infanzia e nelle scuole, rispettivamente la stesura del Manuale per l'insegnamento della storia e della cultura del territorio, destinato agli educatori e agli insegnanti.

Dei progetti capitali, è prevista la continuazione dei lavori di costruzione del nuovo Ospedale generale di Pola. Per questo progetto la Regione stanzierà nel 2017 3.867.000,00 kn destinati per l'ammortamento degli interessi.

Fra le novità c'è la stesura del Registro dei beni della Regione Istriana che consentirà una gestione più qualitativa dei beni regionali; ci sono inoltre in fase di preparazione tutta una serie di progetti che si candideranno ai fondi strutturali e agli altri fondi dell'UE. Fra questi progetti, il Presidente Flego ha menzionato il „Revitas III“ e il „Put Kaštela“; un progetto attraverso il quale si formerà il personale per il riconoscimento dei bambini dotati; il progetto del Centro turistico-alberghiero delle competenze a Pola e il progetto di istituzione e attrezzatura del Centro per i materiali avanzati della Regione Istriana - CEKOM.

In chiusura della conferenza stampa il Presidente Flego ha sottolineato che i risultati avuti finora dimostrano che l'Istria sta lavorando bene e che sta ottenendo risultati concreti grazie a un lavoro ben ideato e sistematico. Lo conferma il dato più recente secondo il quale la disoccupazione registrata nel 2016 è diminuita addirittura del 25,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Con un impegno comune fra la Regione, le città e i comuni dell'Istria, il settore pubblico e privato, anche nel 2017 indirizzeremo il nostro sapere, le risorse e gli sforzi verso lo sviluppo ulteriroe dell'Istria. Desideriamo continuare a essere una regione modello per gli altri e la locomotiva dello sviluppo della Croazia“, ha detto il Presidente Flego, concludendo che il Bilancio per il 2017 è stabile, garantisce un'attività responsabile dell'amministrazione regionale, una soluzione rapida e qualitativa degli incarichi, l'accessibilità delle informazioni e una disponibilità e trasparenza nel lavoro.