19.07.16. u 14:11

Si è tenuta la 32 seduta dell'Assemblea della Regione Istriana

Si è tenuta oggi presso la Casa delle rimembranze di Pisino la 32a seduta dell'assemblea della Regione Istriana. L'ordine del giorno comprendeva 24 punti.

Durante l'ora attuale all'inizio della seduta, la consigliera Elvira Krizmanić Marjanović (HNS-LIBERALNI DEMOKRATI) ha posto una domanda riguardante la situazione nel cantiere dell'Ospedale generale di Pola. La risposta è giunta dal Responsabile dell'amministrazione regionale della Regione Istriana Valerio Drandić che ha constatato che i lavori si stanno svolgendo con un certo ritardo; al momento si stanno cercando un gran numero di cooperanti perché iniziano i lavori di allestimento degli interni dell'ospedale e per questo motivo è necessario stipulare tutta una serie di contratti che hanno messo in difficoltà l'esecutore dei lavori. Ci sono state inoltre delle modifiche al progetto che comunque sono state portate a termine. Al momento si sta parlando molto intensamente con l'esecutore, si tengono degli incontri regolari ai quali sono presenti il Ministro, il Presidente della Regione e la Direzione dell'Ospedale che s'impegnano a risolvere tutte le difficoltà nel minor tempo possibile. Drandić ha anticipato che secondo le previsioni fra una decina di giorni i lavori sull'ospedale continueranno a ritmi veloci.

Alla domanda del consigliere dell'SDP Daniel Mohorović riguardo alla costruzione e all'ampliamento delle case per anziani a Pola, Rovigno, Cittanova e Arsia il Presidente della Regione Istriana Valter Flego ha risposto che la Regione Istriana ha previsto per questo progetto un importo di 22 milioni di kune da stanziare nei prossimi due anni. Il Presidente Flego si aspetta che alla prossima seduta il Governo della RC dovrebbe dare il consenso al finanziamento della Regione Istriana. Secondo il Presidente Flego l'investimento contribuirà a migliorare significativamente la qualità e a migliorare lo standard della sistemazione stessa e aumenterà il numero di utenti. Il consigliere Mohorović era interessato anche al progetto degli insegnanti di sostegno. L'Assessora alla cooperazione internazionale e gli affari europei Patrizia Bosich ha risposto affermando che la Regione Istriana ha candidato per la terza volta di seguito il progetto MOZAIK – Insegnanti di sostegno che garantirà per l'anno scolastico 2016/2017, 57 insegnanti di sostegno per 58 alunni nelle scuole elementari e medie superiori, il cui fondatore è la Regione Istriana. Il valore del progetto ammonta a 3 milioni e 266 mila kune, di cui i mezzi a fondo perduto raggiungono un massimo di 2 milioni di kune.

Il consigliere Davor Komar (IDS-DDI) era interessato all'invito pubblico pubblicato dalla Regione nell'ambito del Programma d'incentivazione dell'allestimento delle spiagge dal tema „Un turismo senza barriere“. L'Assessora al turismo Nada Prodan Mraković ha detto che l'obiettivo dell'Invito è il miglioramento della qualità delle spiagge tramite tutti i servizi necessari, per la soddisfazione dei clienti e dei cittadini dell'Istria. Possono partecipare all'invito le unità d'autogoverno locale e gli Enti pubblici che gestiscono le parti protette della natura sul territorio della Regione Istriana. A questo proposito nel Bilancio della Regione Istriana sono state pianificate 400.000,00 kn.

Fra l'altro è stata posta la domanda sul trasferimento del Laboratoro Tekop Nova, ed è stato risposto che il trasferimento è previsto verso la fine dell'anno.

Alla seduta il Presidente Valter Flego ha menzionato la Relazione sulla revisione finanziaria svolta nel 2015 nella quale l'Ufficio statale per la revisione ha dato un parere positivo incondizionato alla Regione.

„La revisione è a mio avviso un aiuto per migliorare ulteriormente in quello che stiamo facendo e l'ultima Relazione dimostra che ci siamo riusciti. La Revisione statale ha riconosciuto tutti i nostri sforzi e il n ostro impegno, dandoci un parere incondizionato. Colgo l'occasione per ringraziare tutti i dipendenti della Regione Istriana, l'Assemblea e tutti quelli che hanno contribuito al successo dell'amministrazione regionale“, ha sottolineato il Presidente Flego affermando che si continuerà in questa direzione.

All'ordine del giorno c'era anche la Proposta delle Seconde modifiche e integrazioni del Bilancio della Regione Istriana per il 2016. Il Presidente Flego lo ha introdotto cedendo poi la parola all'Assessora al bilancio e le finanze Slavica Benčić Kirac.

Si propone un Bilancio dell'ammontare di 1.235.500.000,00 kn, ossia 665.500.000,00 kn in più rispetto al piano attuale e riguarda la Regione Istriana e i suoi fruitori del Bilancio. L'aumento riguarda nella maggior parte l'inserimento delle entrate destinate e delle entrate proprie dell'Ospedale generale di Pola nel Bilancio, per un ammontare di 632.023.930,00 kn.

La parte del Bilancio che riguarda la Regione Istriana ammonta a 232.127.401,81 kn, pari al 19% del Bilancio complessivo che con queste modifiche e integrazioni viene aumentato di 11,7 milioni di kune.

Alla seduta è stata approvata la Proposta delle Seconde modifiche e integrazioni del Bilancio della Regione Istriana per il 2016.