29.08.16. u 13:05

Il Presidente Flego: Con misure e programmi concreti abbiamo rafforzato l'economia istriana

Sin dall'inizio del mandato, una forte economia istriana era fra le priorità del Presidente della Regione Istriana Valter Flego, ed è stato questo l'argomento dell'odierna conferenza stampa tenutasi nella sede della Regione Istriana.

Negli ultimi tre anni, abbiamo intrapreso delle misure concrete per agire attivamente sul rafforzamento dell'economia, incrementando l'esportazione, gli investimenti, aumentando il numero dei soggetti d'affari e incrementando i profitti, il numero di pernottamenti e la diminuzione del tasso di disoccupazione“, ha sottolineato il Presidente Flego che è molto orgoglioso del fatto che negli scorsi tre anni la disoccupazione nei giovani è calata del 50%, come lo ha dimostrato la relazione dell'Eurostat.

Il Presidente Flego ha anche sottolineato che l'Istria è la regione economicamente più sviluppata della Croazia, e il PIL pro capite in Istria è del 23% superiore alla media croata.

„Deteniamo il record per la percentuale di piccoli e medi imprenditori nell'economia, e gli imprenditori dell'Istria hanno realizzato nel 2015 il massimo incremento dell'utile in Croazia. Ciò prova che l'Istria è forte ed è sicuramente la regione più sviluppata e con più prospettive in tutto lo Stato. Sicuramente le misure e i programmi promossi dalla Regione Istriana hanno portato a questo“, ha affermato il Presidente Flego.

Una delle misure menzionate della Regione Istriana è la nuova linea di credito che offre agli imprenditori il tasso d'interesse più basso sul mercato (2,4-2,85%). Il programma di finanziamento degli imprenditori dell'anno scorso ha avuto un ottimo successo e ha suscitato molto interesse: sono stati approvati 24 finanziamenti per un ammontare di 14,3 milioni di kune. L'intero importo è stato usato con successo in soli 6 mesi di attuazione del programma.

Secondo le parole del Presidente Flego, quest'anno abbiamo deciso di raddoppiare il potenziale dei finanziamenti, arrivando ad addirittura 30 milioni di kune. Finora abbiamo accolto le richieste di 25 soggetti d'affari fra cui addirittura 17 appartengono alle attività produttive, per un importo di 21 milioni di kune.

Con una concreta politica economica e delle misure come questa linea di credito desideriamo stimolare un nuovo ciclo di investimenti consentendo un ulteriore sviluppo economico, aumentare l'esportazione e incrementare i profitti, ed infine aprire nuovi posti di lavoro. Desideriamo dare una spinta agli imprenditori istriani, stimolare l'esportazione, ridurre l'importazione e aumentare il numero dei soggetti d'affari. Continuiamo un percorso ben collaudato per sviluppare l'Istria in modo uniforme e creare delle condizioni ancora più qualitative per la vita dei nostri cittadini“, questo il messaggio del Presidente Flego.

Secondo Flego però il successo dell'Istria sarebbe di gran lunga maggiore se si semplificassero le procedure amministrative che frenano incessantemente l'ulteriore sviluppo, perché l'apparato statale è lento, inerte e inefficace.

Il decentramento della Croazia consentirebbe di gestire autonomamente lo sviluppo perché abbiamo dimostrato tantissime volte che in questo siamo migliori dello Stato. Abbiamo le conoscenze e le risorse, i nostri validi imprenditori e tutti i presupposti per continuare a essere la locomotiva dello sviluppo della Croazia, e non rinunceremo a ciò“, ha continuato il Presidente Valter Flego aggiungendo che: “L'Istria è forte e faremo in modo che lo diventi ancora di più!“

Il programma di assegnazione di finanziamenti imprenditoriali“Poduzetnik ISTRA 2016” è destinato alla promozione dello sviluppo dell'economia della Regione Istriana nel 2016. Finora sono state approvate 25 richieste per un ammontare di  21.070.048,00 kn inoltrate alle banche d'affari per la relativa procedura.

Secondo questo programma i fruitori del finanziamento possono essere gli imprenditori che hanno le quote maggioritarie nelle loro imprese private che intendono investire sul territorio della Regione Istriana, indipendentemente dalla sede o dalla residenza, e investono sul territorio della Regione Istriana, rispettivamente: attività artigianali, piccole e medie società commerciali, cooperative e istituti che generano profitto.

I finanziamenti si assegnano per nuovi investimenti o per l'acquisto di mezzi permanenti usati nelle attività artigianali. In entrambi i casi l'importo massimo del finanziamento è 1,5 milioni di kune. La destinazione del credito comprende i crediti d'investimento; l'acquisto, l'attrezzatura e l'ampliamento delle strutture per l'attività economica, l'acquisto dell'attrezzatura o di singole parti della stessa, l'acquisto di nuovi vani per la produzione industriale e dei mezzi disponibili fino al 30% dell'importo del finanziamento e i finanziamenti per i mezzi permanenti usati nelle attività artigianali; l'acquisto di materie prime, semilavorati, spese per la forza lavoro.