23.05.16. u 13:21

La Regione Istriana ha ottenuto il consenso per il Piano d'assetto territoriale

All'odierna 30a seduta dell'Assemblea della Regione Istriana, il Presidente della Regione Istriana Valter Flego ha informato i consiglieri che il Ministero dell'edilizia e dell'assetto territoriale ha dato il consenso al Piano d'assetto territoriale della Regione Istriana. Il Presidente Flego ha espresso la sua soddisfazione perché dopo molti incontri con i ministri competenti, il Presidente del Governo e la Presidente della Repubblica di Croazia, è stata accolta la richiesta della Regione Istriana affinché la risorsa energetica per la Centrale termoelettrica Fianona III sia il gas o delle fonti d'energia rinnovabili. Il Presidente Flego ha ribadito che la Regione sin dall'inizio è stata coerente, non permettendo di mettere in pericolo la salute dei cittadini, grazie al Piano d'assetto territoriale. Ha inoltre anticipato che all'ordine del giorno della prossima seduta dell'Assemblea, prevista per il 13 giugno ci sarà anche il Piano d'assetto territoriale della Regione Istriana, documento basilare dello sviluppo dell'Istria.

Nel corso dell'ora attuale si parlava anche della situazione nella casa editrice EDIT, e su proposta del consigliere Furio Radin, il Presidente della Regione ha espresso il suo appoggio al mantenimento dell'EDIT come uno dei simboli del modo di vivere in Istria.

„Nel corso della storia, in Istria è stato impiegato tanto impegno e volontà politica per provare che la convivenza è possibile, indipendentemente dall'appartenenza nazionale,  dalla cultura o dalla religione. L'Istria è oggi in questo senso un buon esempio in Croazia e oltre“, ha sottolineato il Presidente della Regione Istriana aggiungendo che la chiusura dell'EDIT rappresenterebbe una grossa perdita per la comunità nazionale italiana di queste aree, ma anche per l'Istria intera e i valori che questa coltiva.

Alla domanda dei consiglieri riguardo al Centro regionale per la gestione dei rifiuti Kaštijun, il Presidente Flego ha risposto che il lavoro di prova, della durata di due-tre mesi è in corso e che dopo la conclusione dello stesso, saranno noti tutti i fatti rilevanti sul futuro lavoro del centro e con questo anche i prezzi per lo smaltimento dei rifiuti per gli utenti. Il Presidente Flego ritiene inoltre indispensabile che lo Stato regoli a livello nazionale la questione concernente lo smaltimento dei rifiuti non riciclabili, ossia approvi il Programma di smaltimento dei rifiuti non riciclabili.

Parlando della notizia riguardante la riorganizzazione degli ospedali secondo la quale l'Ospedale generale di Pola avrebbe lo status di ospedale sub-regionale, il Presidente Flego ha ringraziato tutti i deputati parlamentari dell'Istria che su sua inziativa hanno firmato una dichiarazione comune nella quale si richiede che l'ospedale generale di Pola mantenga lo status di „ospedale di rilevanza regionale“. Secondo le parole del Presidente, la dichiarazione è stata inoltrata al ministro competente.

All'ordine del giorno dell'Assemblea c'era anche la Proposta della Relazione annuale sull'attuazione del Bilancio della Regione Istriana per il 2015 e la Relazione sul lavoro svolto dal Presidente della Regione per il 2015, approvati con maggioranza dei voti dei consiglieri.