15.03.16. u 15:56

Il Presidente Flego: Per uno sviluppo ulteriore del turismo è indispensabile risonvere il problema dei terreni turistici

Alla 28a seduta dell'Assemblea della Regione Istriana tenutasi ieri, è stato approvato il nuovo Master plan del turismo della Regione Istriana per il periodo dal 2015 al 2025. Nonostante l'Assemblea non sia competente per esaminarlo, e neanche per approvarlo, il Presidente della Regione Istriana Valter Flego ha detto che questo documento strategico è stato messo all'ordine del giorno perché da lui richiesto.

All'inizio della seduta il Presidente Flego ha parlato anche dello scorso Master plan affermando che questo ha avuto molti ottimi risultati e che per questo motivo il Consiglio dell'Ente per il turismo della Regione Istriana ha deciso di intraprendere la stesura di un nuovo documento chiave per la futura direzione che intraprenderà il turismo istriano.

„Il nuovo Master plan è importante per una serie di obiettivi che con esso vogliamo realizzare, come dei nuovi investimenti nel turismo del valore da 2,5 a 3 miliardi di euro, l'incremento del tasso di occupazione dei letti dal 23% al 30%; raggiungere la spesa media di pernottamento dagli attuali 64 ad almeno 100 euro e realizzare un'entrata complessiva annuale dal turismo nel 2025 fra 2,5 e 3 miliardi di euro“, ha sottolineato il Presidente della Regione.

Gli obiettivi di sviluppo del turismo istriano fino al 2025 sono anche un aumento della percentuale degli hotel e dei villaggi turistici fino al 30%  che comprende la costruzione di 11.000 nuove unità ricettive di categoria 4 e 5 stelle, di cui 6.000 posti vanno alle grandi case alberghiere, 4.000 sono gli investimenti brown/greenfield, e 1.000 sono costituiti dalla piccola e media imprenditoria. Con ciò raggiungeremmo la quota di 28,2 milioni di pernottamenti all'anno.

Secondo le parole del Presidente Flego il Master plan ha individuato anche alcuni presupposti minimi indispensabili per realizzare le visioni e gli obiettivi prefissati.

„Per lo sviluppo ulteriore del turismo istriano, ma anche di quello croato, è indispensabile risolvere la problematica dei terreni turistici. Desideriamo assumerci la responsabilità per lo sviluppo ulteriore dei nostri progetti e in questo senso è necessario decentralizzare l'intera amministrazione statale e modificare il sistema di gestione del turismo nello Stato, chiarendo quali sono le competenze e le responsabilità“, ha affermato il Presidente della Regione Istriana.

Il Piano è stato presentato nel dettaglio dal rappresentante dell'esecutore, Branko Bogunović, dell'impresa Horwarth HTL che ha sottolineato una buona collaborazione con tutti gli attori del turismo istriano che hanno partecipato alla stesura di questo documento strategico.

La realizzazione del Master plan è stata cofinanziata dal Ministero del turismo, dalla Regione Istriana, dall'Ente per il turismo della Regione Istriana, dagli enti per il turismo locali e dai più importanti albergatori istriani.