13.04.16. u 15:28

LE GIORNATE DELL'ISTRIA IN VOIVODINA 2016

La tradizione pluriennale e collaborazione fra la Regione autonoma della Voivodina e la Regione Istriana continua anche quest'anno celebrando la manifestazione dal titolo „Le giornate dell'Istria in Voivodina“ che si terrà a Novi Sad, dal 14 al 17 aprile.

Le Giornate dell'Istria in Voivodina si tengono ogni due anni, come pure la manifestazione di ricambio dal titolo „Le giornate della Voivodina in Istria“ e assieme costituiscono la manifestazione centrale di cooperazione culturale fra queste due regioni, che dura sin dal 2001.

L'organizzazione della manifestazione è stata affidata all'IKA – Agenzia culturale istriana, un istituto regionale fondato con l'obiettivo di sviluppare e promuovere il settore culturale dell'Istria.

Il programma inizia giovedì, 14 aprile 2016 alle 21,00 presso lo „Studio M“ di Novi Sad dove i Fratelli Sinkauz si presenteranno al pubblico con la rappresentazione „105th day of the year“ –un progetto audiovisivo dei compositori e musicisti Alena e Nenad Sinkauz (Fratelli Sinkauz), dell'artista multimediale Ivan Marušić Klif e del designer del suono Miroslav Piškulić.

L'apertura solenne della manifestazione avrà luogo venerdì, 15 aprile 2016 all'Istituto di cultura della Voivodina. Per l'occasione Magdalena Vodopija, direttrice della Fiera del libro in Istria, presenterà la stessa fiera e il festival di letteratura per l'infanzia Monte Librić.

Il programma continua lo stesso giorno al Radio Cafe dove ci sarà una tavola rotonda dal titolo:  ŽIVOT S IDIJOTIMA. I componenti della band „Kud Idijoti“ Frichttps://www.facebook.com/nenad.f.marjanovic e Ptica, assieme a Dorijan Vrkljan, Petar Janjatović e Vladimir Stakić, parleranno della scena rock istriana degli anni Novanta.

L'ultimo giorno della visita degli Istriani e delle Istriane a Novi sad, sabato 16 aprile 2016, all'Istituto di cultura della Voivodina, Dragana Sapanjoš, artista multimediale di Cittanova, presenterà una sorta di retrospettiva del suo lavoro, attraverso l'installazione „La cena dei cretini“.

L'obiettivo di questa manifestazione è lo scambio di esperienze e la presentazione dei potenziali culturali, dei progetti, degli istituti e organizzazioni della società civile di queste due regioni che celebrano il plurilinguismo e la multiculturalità. Le visite reciproche e le manifestazioni biennali si tengono ininterrottamente dal 2001 con l'obiettivo di migliorare i rapporti fra le due regioni e con ciò anche dei due Stati.

Ne risulta uno scambio di artisti, programmi artistici e una collaborazione economica. Dall'inizio di questa collaborazione fra le due regioni, l'intensità dello scambio di artisti cresce significativamente di anno in anno.