13.04.16. u 15:33

Secondo incontro dei diritti umani domani a Parenzo

Si terrà domani al palazzetto dello sport Žatika di Parenzo, con inizio alle ore 10:30 la seconda edizione della manifestazione internazionale „Incontro dei diritti umani.“ Ne hanno parlato all'odierna conferenza stampa l'Assessora alla cooperazione internazionale e le integrazioni europee Patrizia Bosich e l'Assessora all'istruzione, lo sport e la cultura tecnica Patricia Smoljan.

La manifestazione, alla quale prenderanno parte circa 1.300 alunni e professori provenienti da tutte le scuole medie superiori dell'Istria, si tiene nell'ambito del progetto europeo „Do the Right(s) Thing! Rafforzamento della coscienza dei giovani europei sui diritti umani, la pace e lo sviluppo nel XXI secolo“. IL tema del secondo „Incontro dei diritti umani“ è il Diritto a istruirsi – con l'istruzione contro la povertà e l'esclusione.

All'Incontro dei diritti umani gli alunni sentiranno da relatori rilevanti molte nozioni sul tema del diritto a studiare, attraverso tre sottotemi: l'istruzione come diritto umano basilare, l'istruzione come mezzo per la lotta contro la povertà e il sostegno allo sviluppo sostenibile e l'istruzione come mezzo per costruire una società tollerante e inclusiva. Oltre alla parte educativa, la manifestazione ha anche una funzione d'intrattenimento dove si esibiranno i gruppi di ballo di Parenzo USB e DND, gli alunni della Scuola per l'educazione e l'istruzione di Pola, con una coreografia e la band della Scuola media superiore italiana di Rovigno.

Questa manifestazione è destinata ai giovani alunni di scuola media superiore della Regione Istriana con l'obiettivo di promuovere una cultura volta alla promozione dei diritti universali dell'uomo per garantire a tutti un futuro con più eguaglianza e libertà rispetto alla fame e alla povertà.

L'„Incontro dei diritti umani“ è l'evento principale del progetto Do the Right(s) Thing!, e si tiene in tre regioni partner – Toscana, Regione Istriana e Normandia, ogni anno di attuazione del progetto. Ogni anno gli alunni delle regioni partner hanno l'occasione di visitare gli Incontri nelle altre regioni.

Il 3 marzo di quest'anno, tre alunni della Scuola di economia di Pola e tre alunni della Scuola media superiore italiana Leonardo da Vinci Buie hanno visitato assieme alle loro professoresse l'„Incontro dei diritti umani“ a Caen, in Normandia. Alla seconda edizione dell'incontro, quella di Parenzo, parteciperanno otto alunni della Regione Toscana accompagnati dai professori e i rappresentanti dei partner progettuali della Toscana e della Normandia.

L'obiettivo principale del progetto Do the Right(s) Thing!, finanziato dal programma della Commissione europea EuropeAid della durata di tre anni (marzo 2014 – marzo 2017), è di promuovere una cultura che sostiene i diritti umani, la pace e lo sviluppo globale fra i giovani Europei in Italia, Croazia e Francia per costruire un futuro più giusto senza povertà e conflitti. Il partner principale del progetto è la Regione Toscana, mentre gli altri partner, assieme alla Regione Istriana sono la regione francese della Normandia, l'Oxfam Italia, l'Università degli Studi di Firenze e l'Istituto internazionale francese per i diritti umani e la pace. I gruppi mirati primari del progetto sono i giovani europei compresi nella fascia d'età fra gli 11 e i 18 anni, i professori e i rappresentanti dei poteri locali e degli organi decisionali a livello locale.