16.12.15. u 11:47

Il Presidente Flego: il 30% del Bilancio di quest'anno assegnato ai progetti di sviluppo

All'Assemblea della Regione Istriana di domani, l'ultima di quest'anno, la Regione Istriana proporrà le IV Modifiche e integrazioni del Bilancio per il 2015.

Per l'occasione il Presidente della Regione Valter Flego ha oggi convocato una conferenza stampa alla quale ha parlato del Bilancio conclusivo per il 2015. Secondo quanto dichiarato, la revisione del Bilancio viene svolta perché la Regione conforma le entrate con le uscite. Da una parte ci sono state più entrate di quanto pianificato, per un importo di 6.355.820,00 kn dovuto a una riscossione più efficace delle entrate dall'imposta sul reddito.

D'altra parte la riduzione complessiva delle entrate per un importo di 7.700.000,00 kn (1,9%), rispetto al piano attuale, riguarda nella maggior parte la riduzione dei sussidi dall'estero, nell'ammontare di 13.379.357,58 kn. La riduzione per un importo di 8.120.035,56 kn riguarda in primo luogo i mezzi che erano previsti per i progetti UE, la cui riscossione è stata rinviata e pianificata nel 2016.

Il Presidente Flego ha chiarito che la riduzione delle entrate è dovuta alla riduzione dei mezzi del Ministero dell'economia nell'ammontare di 4 milioni di kune, per la rinuncia al finanziamento del Fondo di garanzia, e il Ministero della scienza ha ridotto i mezzi per il trasporto degli alunni delle scuole medie superiori, per un ammontare di 2.500.000,00 kn. Secondo le parole del Presidente Flego, questo non era un motivo per rinunciare ai progetti e programmi prioritari, ma è stato compensato attraverso i risparmi, innanzitutto nelle uscite complessive per un ammontare di 7.759.553,18 kn, prevalentemente nelle spese materiali che riguardano i rimborsi spese per i dipendenti 835.313,66 kn e la riduzione delle uscite per i dipendenti nell'ammontare di 338.770,96 kn.

Secondo il nuovo piano, il Bilancio ammonterà a 397.300.000,00 kn. Il Presidente Flego ha espresso la sua soddisfazione perché addirittura il 30% del bilancio sarà volto ai programmi  di sviluppo.

„Nell'anno venturo continueremo a gestire con responsabilità i fondi pubblici, adeguando la parte delle uscite con quella delle entrate e modificando la struttura delle uscite per investire ulteriormente negli investimenti e nei progetti di sviluppo e meno nelle uscite per i dipendenti, le uscite materiali e le donazioni. La riduzione prevista delle uscite complessive di addirittura il 24,5% - 71 milioni di kn – rispetto al 2015 ci permetterà di indirizzare il 21% dei mezzi pianificati nei progetti di sviluppo“, ha sottolineato il Presidente Flego.

Quale progetto più importante per il 2016 ha menzionato l'allestimento e l'ampliamento delle case per anziani a Pola, Rovigno, Cittanova e Arsia per un valore di 22 milioni di kune. Ha inoltre sottolineato anche gli investimenti nell'infrastruttura turistica attraverso il progetto „Spiagge istriane“, i progetti delle lezioni monoturno, dell'implementazione dello studio della storia e della cultura del territorio e il programma di assegnazione di borse di studio agli studenti, in particolare quelli meno abbienti.

„Oltre a ciò, nel periodo a venire continuiamo a investire in un'infrastruttura di qualità, con le misure d'incentivazione dell'economia, i preparativi e la candidatura dei progetti UE e in generale con uno sviluppo uniforme dell'Istria intera affinché tutte le nostre attività raggiungano il loro scopo che è quello di migliorare lo standard di vita dei nostri cittadini e consentire uno sviluppo economico“, ha dichiarato il Presidente Flego aggiungendo che la crisi economica è un'ulteriore motivazione per aumentare l'impegno e il lavoro.

In conclusione il Presidente Flego ha ribadito che il Bilancio della Regione Istriana per il 2016 è pianificato in modo responsabile e reale, concludendo che consentirà alla Regione di lavorare in modo stabile e trasparente, nel rispetto regolare dei suoi obblighi.