15.12.15. u 16:02

In occasione delle imminenti festività si è tenuto il ricevimento tradizionale della Regione Istriana

In occasione delle prossime festività nello spazio galleristico-museale Sacri cuori a Pola si è tenuto oggi il ricevimento tradizionale della Regione Istriana e della Città di Pola alla quale erano presenti numerosi invitati.

Questa è stata un'opportunità per il Presidente Valter Flego e il Sindaco di Pola Boris Miletić di ricordare i progetti più importanti del 2015.

Secondo le parole del Presidente Flego quest'anno è stato sicuramente dinamico ma anche di successo e l'evento più importante è stato l'inizio dei lavori di costruzione del nuovo Ospedale generale, un progetto importante per il sistema sanitario in Istria e tutti i suoi cittadini. Ha menzionato inoltre l'apertura della casa dello studente e della mensa a Pola, nonché la messa in funzione del sistema d'irrigazione delle superfici agricole ad Altura.

„Va assolutamente menzionato il successo che abbiamo ottenuto nella tutela del prosciutto istriano in base al principio territoriale, quale primo prodotto agricolo e autoctono tutelato dall'indicazione di origine protetta a livello di Regione Europea“, ha sottolineato il Presidente Flego, aggiungendo inoltre che quest'anno, secondo i risultati turistici ottenuti, i pernottamenti e gli arrivi, non è soltanto da record ma anche storico. È soddisfatto anche per il successo ottenuto nell’attingere ai mezzi dei fondi europei grazie ai quali sono stati realizzati molti progetti di successo sul territorio dell'Istria come la Casa degli affreschi a Draguccio, la Casa speleo a Vodice, il Centro per la popolarizzazione della scienza a Pola, l'apertura del centro Herman Potočnik Noordung a Puli e il Bike center a Triban.

„In questi progetti sono presenti tutte le parti dell'Istria, ma anche tutte le sue aree che per me come Presidente della Regione è molto importante. Continueremo a lavorare in questo modo anche in futuro“, ha detto Flego che ha lanciato l'appello al futuro Governo di riconoscere l'Istria come regione e che offra un appoggio concreto ai vari progetti di sviluppo pianificati.

Il Presidente della Regione Istriana ha approfittato per condannare aspramente la decisione del Governo sloveno di collocare una barriera di filo spinato al confine fra la Croazia e la Slovenia con particolare riferimento al territorio dell'Istria.

„Per noi in Istria un atto di questo genere è del tutto inaccettabile! L'Istria è nota proprio per la sua comunanza, la convivenza e la tolleranza. IN fin dei conti, l'idea sulla quale è nata l'Unione Europea, e di cui noi siamo membri, è la libertà di movimento e collaborazione, Dobbiamo creare dei ponti di collaborazione e non innalzare barriere di filo spinato! Che questa idea sia il nostro pensiero guida nell'anno prossimo e in tutti gli anni a venire“, ha concluso il Presidente Flego.

Il Sindaco di Pola Boris Miletić si è rivolto ai presenti ringraziandoli per la buona collaborazione e il lavoro svolto. Anche il Sindaco Miletić ha menzionato l'inizio del lavori di costruzione dell'Ospedale generale e l'apertura della mensa e della casa dello studente quali eventi più importanti per il 2015. Ha poi anticipato che il 2016 sarà segnato da grandi investimenti nell'infrastruttura come l'allestimento della Piazza Re Tomislav a Veruda, la continuazione dei lavori di costruzione della tangenziale polese a quattro corsie, e l'inizio dei lavori di costruzione della piscina cittadina. Ha infine sottolineato un altro evento importante, ossia l'entrata di Pola nella finale delle elezioni a Capitale europea della cultura nel 2020.