28.09.17. u 15:18

Il Presidente Flego: Nei primi sei mesi abbiamo realizzato numerosi progetti molto importanti

All'ordine del giorno della IV seduta dell'Assemblea della Regione Istriana ci sarà la Relazione semestrale sull'attuazione del Bilancio della Regione Istriana per il 2017 e la Relazione sul lavoro svolto dal Presidente della Regione Istriana per il periodo dall'1 gennaio al 30 giugno 2017. Questo era il tema dell'odierna conferenza stampa del Presidente della Regione Istriana Valter Flego tenutasi nella sede della Regione Istriana a Pola.

Parlando di attuazione del Bilancio, il Presidente ha sottolineato che il primo semestre p stato segnato dalle elezioni municipalizzate in Croazia, ma anche da numerosi progetti realizzati. Il Presidente ha inoltre ricordato che già il secondo anno di fila il Bilancio della Regione Istriana è stato redatto in base alla metodologia modificata e vincolante del Ministero delle finanze e che qui sono state inserite tutte le entrate e gli introiti, nonché le uscite e le spese dei fruitori regionali del Bilancio. Nel primo semestre del 2017 sono state emanate le Prime modifiche e integrazioni del Bilancio della Regione Istriana, ovvero il 27 marzo 2017 grazie alle quali il Bilancio è stato incrementato di 23.650.000,00 kn e ammonta a 1.253.650.000,00 kn. La parte che riguarda la Regione Istriana ammonta a 225.348.140,27 kune, pari al 18% del bilancio unificato proposto, e la parte che si riferisce ai fruitori pari a 1.028.301.859,73 kune,

Ricordando le singole voci del bilancio semestrale, come le entrate e le uscite, le imposte e le donazioni, il Presidente Flego ha concluso che nei primi sei mesi il Bilancio è stato „stabile e solvibile, garantendo un'attività responsabile dell'amministrazione regionale, una soluzione rapida e qualitativa dei compiti, l'accessibilità delle informazioni e un'apertura verso l'esterno e trasparenza nel lavoro“.

„Il Bilancio regionale rappresenta una continuità e una coerenza, come pure la stabilità finanziaria nel lavoro dell'amministrazione regionale“, ha dichiarato il Presidente Flego.

Per quel che riguarda invece la relazione semestrale sul lavoro svolto dal Presidente della Regione, Flego ha dichiarato che sono stati risolti numerosi progetti di estrema importanza. Come già in precedenza, un lavoro responsabile, sistematico e sostenibile, l'unitarietà e una buona collaborazione hanno dato ottimi risultati in praticamente tutti i campi.

Nel campo dell'economia, il Presidente ha menzionato quali progetti più importanti il programma di finanziamento degli imprenditori istriani con un fondo di 60 milioni di kune, 35 milioni di kune di mezzi a fondo perduto che i GAL hanno ottenuto dal Programma dello sviluppo rurale per l'aiuto agli agricoltori istriani, come pure gli approvati 42 milioni di kune ai LAGUR istriani per le Strategie locali di sviluppo nella pesca, da parte del Ministero dell'agricoltura.

„L'Istria ha continuato a segnare dei risultati record nel turismo e c'è stata una crescita considerevole dell'occupazione“, ha sottolineato il Presidente Flego aggiungendo che in un mese l'Istria ha attinto 114 milioni di kune dai fondi dell'UE per 3 progetti importanti: per l'allestimento dell'ospedale diurno e della chirurgia diurna dell'Ospedale generale di Pola; per il progetto di rivitalizzazione dei castelli istriani e per l'ampliamento della Casa dello studente di Pola, ossia per la costruzione e l'allestimento del nuovo padiglione.

 „Per quel che concerne lo sviluppo dell'infrastruttura e la tutela ambientale va ricordato che sono stati stanziati 104,2 milioni di kune per il progetto di costruzione del sistema d'irrigazione Porto Cervera – Bassarinca. Vorrei ricordare anche l'apertura della prima spiaggia medico-terapeutica dell'Adriatico a Rovigno e il rinnovo della pista di decollo e atterraggio dell'Aeroporto di Pola. Sono inoltre iniziati i lavori alla nuova fase di costruzione della costa polese, per migliorare ulteriormente lo svolgimento dell'attività marittima“, ha continuato il Presidente Flego.

Nel campo della sanità e dell'assistenza sociale ha parlato dell'inizio della soprelevazione della Casa per anziani „Domenico Pergolis“ a Rovigno per la quale la Regione Istriana ha stanziato addirittura 15 milioni di kune. La Regione Istriana, la Città di Dignano e le Case della salute dell'Istria hanno avviato il progetto di costruzione del nuovo centro sanitario a Dignano del valore di 5,1 milioni di kune. Nella prima metà dell'anno è stato aperto anche lo spazio del Centro diurno di riabilitazione Veruda, come pure i neo allestiti ambulatori di ginecologia nelle Case della salute dell'Istria a Veruda, Pola.

Parlando di investimenti nei giovani, nell'istruzione e nella scienza, il Presidnete Valter Flego ha sottolineato che la Regione Istriana nel corso del 2017 ha stanziato mezzi ingenti per l'infrastruttura scolastica. È iniziato il progetto di rinnovo della SMS Mate Blažina ad Albona del valore di 5,3 milioni di kune, e sono stati assicurati 5,36 milioni di kune per il rinnovo della SE Ivan Batelić ad Arsia. Sono iniziati inoltre i lavori di rinnovo di 10 scuole elementari e medie superiori sparse per l'Istria, per un valore complessivo di 3,48 milioni di kune.

In riferimento all'identità regionale e alla cultura, dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale sono stati stanziati 20 milioni di kune per il progetto UE KulTERRA, finalizzato alla rivitalizzazione dei castelli istriani Morosini-Grimani e Petrapilosa. È stato inoltre firmato l'accordo di cooperazione al progetto ''Casa degli affreschi a Draguccio'' che ha dato il via alla nuova fasi di valorizzazione della Casa degli affreschi, per il cui sviluppo sono stati finora investiti 2 milioni di kune.

„Per quel che riguarda l'efficacia nel lavoro dell'amministrazione regionale, la Regione Istriana ha ricevuto un riconoscimento per la trasparenza del bilancio regionale, abbiamo presentato ancora una guida per i cittadini „Il Bilancio in breve“ e abbiamo continuato a lavorare sul progetto dell'amministrazione elettronica“, ha menzionato il Presidente Flego concludendo con le seguenti parole:

„Anche se in quest'occasione ho elencato soltanto alcuni dei progetti più importanti, posso dire con piacere che nella prima metà di quest'anno abbiamo realizzato con successo la maggior parte degli obiettivi. Il nostro successo conferma la capacità di gestire il nostro sviluppo, di preparare e realizzare con successo i progetti europei e attuare la politica prefissata che è a lungo termine, strategica e sostenibile“.