09.10.17. u 15:40

Si è tenuto il Forum del Comitato consultivo giovanile della Regione Istriana

Si è tenuto oggi nel Palazzo municipale della Città di Pola il Forum del Comitato consultivo giovanile della Regione Istriana, al quale hanno partecipato gli alunni del Liceo e della Scuola di economia di Pola, i rappresentanti dei comuni e delle città, e delle associazioni e organizzazioni che si occupano di giovani. Nel dibattito i partecipanti hanno definito gli obiettivi e le attività che dovrebbero essere compresi nel Programma regionale per i giovani della Regione Istriana, un documento strategico che dovrebbe contribuire a migliorare la qualità della vita dei giovani in Istria. Il documento viene emanato per il periodo dal 2018 al 2022.

Com'è stato detto al Forum, finora è stata realizzata la „mappa della comunità giovanile“, che comprende gli indirizzi delle organizzazioni della società civile, delle istituzioni e delle altre organizzazioni pubbliche, è stata realizzata la mappatura delle organizzazioni della società civile nella Regione Istriana, è stato realizzato un questionario sulle capacità delle organizzazioni della società civile, i dati raccolti sono stati inseriti ed elaborati, e si sono tenuti i gruppi focus a Pisino e Pola con professionisti nel mestiere e giovani. I settori compresi nel documento strategico sono: partecipazione dei giovani, collocamento al lavoro, creatività e imprenditoria, istruzione e abilitazione, salute, benessere e sport, inclusione sociale, cultura e creatività. Al Forum i partecipanti erano divisi in sei gruppi e hanno esaminato tutti i settori indicati, proponendo nuovi obiettivi e completando quelli esistenti.

I responsabili del progetto di elaborazione del Programma regionale per i giovani della Regione Istriana, mentre i partner sono l'Associazione giovanile, l'Alumni FET Pola e l'Associazione Alfa Albona. Il progetto è finanziato con i mezzi a fondo perduto del Ministero per la demografia, la famiglia, i giovani e la politica sociale, nell'importo di 52.500,00 kn. Marta Berčić dell'Associazione „Društvo za istraživanje i potporu“ (Associazione per la ricerca e il supporto) coordina la  metodologia per la realizzazione del programma regionale.