14.09.15. u 13:19

Si è tenuto un incontro scientifico sul tema della pittura muraria (affreschi)

L'incontro scientifico, tenutosi nell'ambito del progetto REVITAS II ha radunato venerdì, 11 settembre alla Casa degli affreschi di Draguccio, alcuni fra i pluripremiati architetti di fama internazionale. Essi si occupavano di presentare e ideare la reinterpretazione nello spazio del patrimonio materiale e immateriale, della pittura muraria, sia che si tratti di elementi architettonici sugli affreschi, sia che si tratti di chiesette con affreschi come tipiche visuali dell'interno dei centri storici medievali dell'Istria, con l'obiettivo di promuovere l'arte degli affreschi rivitalizzando l'entroterra attraverso degli microinterventi compiuti nello spazio.

Oltre a soffermarsi sull'esperienza avuta finora, gli autori hanno presentato il modo di vedere la rivitalizzazione dello spazio dell'entroterra istriano attraverso proposte di piccoli interventi nello spazio, attrazioni turistico-culturali, strutture polimorfe multifunzionali all'aperto come tettoie, luoghi di riposo, rifugi, stazioni, belvedere, sportelli info, ossia tipologie moderne miste presentate alla mostra.

Alla mostra allestita nella sala congressi della Casa degli affreschi si potevano vedere delle soluzioni interessanti, interventi nel paesaggio e nello spazio rurale e urbano dell'Istria centrale.

Alla mostra dal titolo „Istarska žarišta“ (Focolai istriani) sono stati presentati i seguenti lavori e autori:

Takaharu & Yui Tezuka

Atelier Tezuka Architects (Tokyo, Japan)

Luogo: Sanvincenti in piazza davanti al castello hanno progettato una tettoia a forma di anfiteatro il cui centro può servire per far giocare i bambini.

Yoshiharu Tsukamoto & Momoyo Kaijima

Atelier Bow-Wow (Tokyo, Japan)

Luogo:a Grimalda, belvedere che comprende anche l'allestimento della piazza davanti alla chiesa

Anna Popelka & Georg Poduschka

Atelier PPAG Architects (Wien, Austria)

Luogo: Buzet (pinguente), la rotonda di Pinguente davanti all'hotel Fontana, hanno prodettato un'installazione che si occupa di visuali e panoramiche degli insediamenti,

Autor Florian Riegler & Roger Riewe

Atelier Riegler Riewe Architekten (Graz, Austria)

Luogo: Buzet (Pinguente) hanno ideato un'installazione minimalistica nella valle del fiume Quieto che evoca la dimenticata miniera, detta „Minjera“.

David Mikhail & Annalie Riches

Atelier Mikhail Riches (London, UK)

Luogo: Draguccio, tettoia, rispettivamente stazione degli autobus.

Andreas Lichtblau & Sigrid Verhovsek

Atelier TU Graz (Graz, Austria)

Lokacija / Località / Location / Lokacija

Sanvicenti, progetto di una passeggiata sotto un viale di mandorli

Vinko Penezić & Krešimir Rogina

Atelier Penezić & Rogina architects (Zagabria, Croazia)

Luogo: Dignano Vinko Penezić e Krešimir Rogina hanno progettato una sineddoche all'entrata a Dignano, come nuovo simbolo della città.

Emil Daus sindaco del Comune di Cerreto ha ringraziato tutti i partecipanti per aver preso parte a questo progetto, in particolare Yoshiharu Tsukamoto e David Mikhail che hanno realizzato dei progetti simpatici per la comunità locale di Grimalda e Draguccio.

L'Assessore alla cultura e responsabile dell'attività progettuale del REVITAS II Vladimir Torbica ha sottolineato che questo è un progetto importante per rivitalizzare l'Istria centrale attraverso la cultura e il turismo. Ha sottolineato che con tutto quello che è stato realizzato finora, il progetto giustifica tutti i mezzi investiti.

In conclusione dell'evento, nella piazza di Draguggio è stata presentata un'installazione dal titolo "Istarska žarišta" (Focolai istriani) delle dimensioni di 2x2x3 metri, nata dall'opera degli autori Tezuka Architects di Tokio e Penezić & Rogina di Zagabria, ed è stata realizzata nell'azienda FunderMax.