06.10.15. u 15:07

Il Presidente della Regione Istriana ha aperto la filiale del Centro diurno di riabilitazione Veruda a Parenzo

Il Presidente della Regione Istriana Valter Flego ha oggi aperto solennemente la prima Filiale del Centro diurno di riabilitazione Veruda – Pola a Parenzo. La Filiale opera presso la Casa della salute di Parenzo nei vani allestiti accanto all'ambulatorio di fisioterapia. Alla cerimonia d'apertura erano presenti il sindaco di Parenzo Edi Štifanić, il vicesindaco Nataša Basanić Čuš, la direttrice del Centro diurno di riabilitazione Veruda-Pola Loretta Morosin e il direttore delle Case istriane della salute Ante Ivančić. Erano inoltre presenti numerosi genitori e collaboratori professionali.

Il progetto è il risutato della collaborazione fra il Centro diurno di riabilitazione Veruda – Pola, la Città di Parenzo, la Regione Istriana e le Case istriane della salute e dell'attuazione del „Piano per la salute e il benessere sociale“ della Regione Istriana e del lavoro sulla priorità – Gli interventi tempestivi nei bambini con rischi neurologici e problemi di sviluppo, su iniziativa e in collaborazione con gli staff professionali della Città di Parenzo. L'apertura della Filiale di Parenzo è un buon esempio di applicazione di questo piano regionale a livello delle località istriane e servizi specifici ai cittadini istriani in un ambiente a loro familiare.

All'apertura il Presidente Flego ha detto che si tratta di un progetto molto importante e di un ottimo esempio di collettività. „Qui vediamo come si possono realizzare le priorità sul piano della salute della Regione e delle città, e sono convinto che questo spazio, come pure l'entusiasmo in esso investito contribuirà a migliorare la qualità della vita dei genitori e dei figli”, ha concluso il Presidente ringraziando tutti coloro che in alcun modo hanno partecipato alla realizzazione di questo progetto.

Il Sindaco di Parenzo Štifanić ha dichiarato che lo sviluppo di una società è visibile nel migliore dei modi nel rapporto verso i gruppi più vulnerabili, in questo caso, i bambini che presentano difficoltà. “Per questo motivo il nostro raduno odierno dimostra che ci siamo impegnati con ragione per allestire questi spazi e assistere i bambini che hanno problemi di sviluppo nella nostra area, perché la nostra città si prende cura di tutti i nostri cittadini”, ha detto il sindaco Štifanić, augurando ai futuri utenti tanto successo nella riabilitazione.

Nell'augurio che, con l'apertura della prima Filiale del centro polese a Parenzo, la riabilitazione sia più accessibile ai bambini con disturbi precoci di sviluppo e le loro famiglie nell'Istria nord-occidentale, la direttrice del Centro diurno Veruda Loretta Morosin ha detto che i genitori riusciranno a organizzare meglio la vita, il lavoro e la riabilitazione.

All’apertura solenne, la Filiale ha ricevuto una donazione di 30.000 kune, raccolte al torneo di beneficenza di calcetto „Neka igra i tvoja ekipa“ (Fai giocare anche la tua squadra) tenutosi nel giugno di quest'anno a Parenzo. I giovani organizzatori del progetto, dell'associazione del club di calcetto „Real Palestra“ Parenzo e i donatori hanno aiutato con ciò l’attività di questo Centro, già ora frequentato da 40 utenti. La sua apertura faciliterà di molto e migliorerà il quotidiano permettendo un servizio professionale nell’ambiente circostante.