03.08.15. u 13:25

Si è tenuto un convegno internazionale di architetti sul tema dell'applicazione pratica degli affreschi istriani nello spazio

Venerdì, 31 luglio 2015, alla conferenza stampa tenutasi nella Casa degli affreschi a Draguccio, è stato presentato un convegno internazionale di architetti sul tema dell'applicazione pratica degli affreschi istriani nello spazio, che si tiene nell'ambito del progetto REVITAS II.

Il Sindaco del Comune di Cerreto Emil Daus ha salutato i partecipanti al convegno, i giornalisti e gli invitati esprimendo la soddisfazione per la continuazione delle attività nella Casa degli affreschi che, ospitando architetti provenienti da Giappone, Austria, Gran Bretagna e Croazia, alimenta un continuo processo creativo volto alla conservazione e alla reinterpretazione della cultura istriana.

Il responsabile dell'attività progettuale, l'Assessore regionale alla cultura Vladimir Torbica,  ha ricordato gli obiettivi, i compiti e i partner del progetto di cooperazione d'oltreconfine fra Slovenia e Croazia, ringraziando gli organizzatori dell'incontro, lo studio di architettura di Zagabria Penezić e Rogina, per l'organizzazione e l'arrivo di esperti eminenti che sicuramente costituiranno un'ispirazione per progetti futuri di questo genere, anticipando anche le idee su un progetto futuro simile a questo, la Casa dei castelli a Momiano.

L'architetto Krešimir Rogina dello Studio Penezić e Rogina, ha presentato i partecipanti eminenti all'incontro, di fama mondiale, e parte dei loro lavori finora premiati. Ha inoltre anticipato che attraverso questo convegno gli autori cercheranno di ideare, ispirandosi ai motivi degli affreschi istriani, degli interventi concreti nello spazio, in luoghi scelti attraverso delle visite di studio e delle analisi sul campo svolte nei giorni scorsi per l'Istria. Gli interventi sono ideati come „strutture polimorfe, funzionali, a basso costo" come tettoie, luoghi per il riposo, stazioni, stazioni dell'autobus, belvederi per un totale di sette, nelle seguenti città e località: due a Sanvincenti, e uno Sovignacco, Grimalda, Pinguente, Dignano e Draguccio.

Il prof. Takaharu Tezuka (Tokio, Giappone) e il prof. Andreas Lichtblau (Graz, Austria) hanno parlato delle loro impressioni nel corso del loro soggiorno in Istria, esprimendo il loro entusiasmo per tutto quello che hanno visto, i luoghi e l'ospitalità degli abitanti dell'Istria.

L'11 settembre si organizzerà alla Casa degli affreschi di Draguccio una mostra raffigurante le soluzioni progettuali. I lavori rimarranno proprietà permanente della Regione Istriana, rispettivamente delle città e località. Oltre agli autori summenzionati, parteciperanno alla mostra il prof. Yoshiharu Tsukamoto (Tokio, Giappone), il prof. Roger Riewe (Graz, Austria) e l'architetto David Mikhail (London, Regno Unito).

Il Revitas II – espansione della rivitalizzazione dell'entroterra istriano e del turismo nell'entroterra istriano, è un progetto d'oltreconfine, cofinanziato con i mezzi dell'Unione Europea, nell'ambito del Programma operativo Slovenia-Croazia 2007-2013 per un importo complessivo di 843.058,49 EUR. I partner del progetto Revitas II sono: Città di Capodistria (partner responsabile), Regione Istriana, Ente per il turismo della Regione Istriana, Città di Pinguente, Città di Dignano, Comune di Isola e Comune di Pirano.