10.07.15. u 14:08

Presentati i risultati del progetto REVITAS II

Alla conferenza stampa che si è tenuta ieri a Draguccio sono stati presentati due risultati eccellenti del progetto REVITAS II: il libro dei riassunti dell'incontro internazionale scientifico professionale „Esperienze contemporanee nel restauro dei quadri a muro“, pubblicate dall'Istituto croato del restauro e lo studio „I souvenir con motivi di affreschi istriani“ pubblicati dallo staff dell'azienda Mara di Pola.

Il Sindaco del comune di Cerreto Emil Daus ha salutato i presenti ringraziando la Regione Istriana per il sostegno e la collaborazione. Ha parlato dei numerosi e importanti eventi che si susseguono a Draguccio: dalla colonia internazionale di pittura, al laboratorio di pittura murale e l'incontro scientifico. Per questo motivo Draguccio è diventato il Centro degli Affreschi. Il compito seguente secondo il Sindaco Daus è di assumere persone competenti per lo sportello info e dei coordinatori delle attività della Casa degli affreschi, quale obiettivo principale. Ha inoltre anticipato i prossimi eventi come il laboratorio di pittura murale per la terza età dal 22 al 24 luglio e l'arrivo di architetti mondiali a Draguccio alla fine del mese.

Il responsabile delle attività progettuali Vladimir Torbica ha espresso la soddisfazione per  la continuazione delle attività nella Casa degli affreschi grazie a un incontro scientifico che ha l’obiettivo principale di diventare un punto d’incontro per scienziati e ricercatori che si occupano di affreschi.

„Gli affreschi istriani sono un progetto a lungo termine, importante per lo sviluppo sostenibile dell’entroterra istriano. Il corso stesso delle attività e dei contenuti, come pure la presenza degli esperti nel settore sono la garanzia per la continuazione dei progetti che affronteranno come tema il patrimonio culturale“, ha detto l'Assessore Vladimir Torbica facendo ricordare gli eventi nell'ambito del progetto nel territorio dell'Istria: l'apertura del centro multimediale a Pinguente; l'apertura del centro esperienziale a Dignano e una serie di attività dell'Ente per il turismo della Regione Istriana come la creazione del sito web www.istria-culture, la creazione di applicazioni mobili e la ristampa delle edizioni del progetto REVITAS come pure della foto monografia dell'Istria di Renco Kosinožić.

L'autore del testo della fotomonografia „L'impronta colorata degli affreschi istriani“ e relatore all'incontro Željko Bistrović ha sottolineato che gli affreschi sono una dei suoi più grandi amori, merito del professore Ivan Matejčić. Ha sottolineato che 140 località rivelano la ricchezza del patrimonio impossibile da trovare in nessuna parte del mondo, neanche nelle più grandi pinacoteche. Considera anche che gli affreschi sono un motivo importante per soggiornare nell’entroterra istriano, perciò il Centro degli affreschi a Draguccio deve diventare un punto dove i visitatori potranno ricevere tutte le informazioni sugli affreschi dell'Istria.

Oltre al livello scientifico ed educativo, si è pensato ai vantaggi per la comunità sociale con un potenziale indicatore economico per gli abitanti e l'imprenditoria. Con questo obiettivo nell'ambito del progetto è stato realizzato lo studio dal titolo „I souvenir con i motivi degli affreschi istriani“.

„Lo studio è destinato a tutte le categorie di abitanti. Il tema dei souvenir dell'Istria non è stato mai elaborato per intero. Investendo nello sviluppo dei souvenir sul mercato è stata riscontrata una carenza di souvenir rappresentanti il patrimonio storico culturale poiché gli affreschi come motivo sui souvenir sono visualmente interessanti, belli e sicuramente hanno i loro clienti“, ha detto la coautrice dello studio Milena Joksimović.

Lo studio comprende le direttrici di base con 20 soluzioni di massima realizzate dal team creativo dell'azienda Mara di Pola, progettate da Ana Berc, mentre Vesna Jaklin Pantić ha applicato la gamma di colori del „ Maestro variopinto“  sui foulard di seta e sulle cravatte con i frammenti degli affreschi di Draguccio, della chiesa di S.Rocco, rispettivamente di Cristoglie in Slovenia. Lo sviluppo e il collocamento dei souvenir con i motivi degli affreschi istriani è uno dei modi per dare lavoro agli abitanti dell'entroterra istriano, favorendo la produzione e la promozione dei materiali e dei mestieri tradizionali, per la realizzazione dei souvenir con motivi degli affreschi.

Il potenziale vantaggio della loro vendita ha l’obiettivo di unire e abilitare chi offre i prodotti e i servizi turistici con l’obiettivo di diminuire il divario di sviluppo tra la parte costiera e quella dell'entroterra istriano per invogliare i turisti della parte costiera a visitare l’interno dell'Istria.

Lo studio e le soluzioni di massima si trovano sul link
http://revitas.org/hr/novosti/studija-em-suveniri-s-motivima-istarskih-fresaka-em,32.html


Il progetto REVITAS II è un progetto transfrontaliero cofinanziato con i mezzi dell'Unione europea nell'ambito del Programma operativo Slovenia-Croazia 2007-2013 nel'importo totale di 843.058,49 EUR. I partner del progetto REVITAS II sono: la Città di Capodistria (partner leader), la Regione Istriana, l'Ente per il turismo della Regione Istriana, la Città di Pinguente, la Città di Dignano, il Comune di Isola e il Comune di Pirano. Il progetto REVITAS II si basa sulla continuazione e la ricostruzione del progetto REVITAS, e in questo senso si ricollega alle vecchie attività, con delle innovazioni sia nelle attività che nell'uso della migliore tecnologia informatica nel dar forma alla destinazione turistica dell'Istria transfrontaliera.