20.07.15. u 12:45

Si è tenuto il 6o incontro del Comitato direttivo del progetto HAZADR

Si è tenuto la settimana scorsa, il 15 e 16 luglio 2015 all'Hotel Park Plaza Histria di Pola il 6o incontro del Comitato direttivo del progetto „Potenziare la capacità di reazione comune per combattere l'inquinamento da petrolio o da sostanze tossiche e pericolose nel Mare Adriatico“ (acronimo HAZADR). All'incontro hanno partecipato i rappresentanti di tutte le 13 istituzioni partner provenienti dai paesi della Regione Adriatica (5 dalla Croazia, 5 dall'Italia e uno dalla Slovenia, dal Montenegro e dall'Albania).

All'incontro si è parlato innanzitutto delle future attività del Centro adriatico educativo e di ricerca per la reazione agli inquinamenti improvvisi (formato altrettanto nell'ambito del progetto) e sul nuovo sistema ATLAS, GIS per il monitoraggio del traffico marittimo nel Mare Adriatico che comprende i dati sulla quantità e la suddivisione dell'equipaggiamento per la prevenzione dell'inquinamento marittimo che valuta il grado di potenziale pericolo per ogni singola imbarcazione.

Il progetto HAZADR, il cui obiettivo principale è di instaurare una rete d'oltreconfine per la prevenzione dei rischi e la gestione delle situazioni urgenti, al fine di ridurre il rischio d'inquinamento del Mare Adriatico, del valore complessivo di 3.123.918,09€, è cofinanziato dal programma IPA CBC Adriatic 2007 – 2013, e si conclude ufficialmente il 30 settembre 2015.

Con l'organizzazione del 6o incontro del Comitato direttivo, la Regione Istriana ha svolto anche la sua ultima attività progettuale, implementando con successo il progetto.