02.06.15. u 08:39

Visita del Ministro Hajdaš Dončić alla Regione Istriana

Nell'ambito della visita di lavoro alla Regione Istriana il Ministro della marina, del traffico e dell’infrastruttura Siniša Hajdaš Dončić ha visitato oggi Parenzo dove ha firmato assieme al Presidente della Regione Valter Flego, al Sindaco di Pola Boris Miletić e al Sindaco di Parenzo Edi Štifanić due Contratti di cofinanziamento dui progetti delle autorità portuali regionali di Pola e Parenzo.

Già nel 2010 l'Autorità portuale di Pola aveva deciso di costruire/ricostruire la costa operativa della lunghezza totale di 196,4 m con mezzi propri e del Ministero. Fino ad oggi sono stati costruiti 60 m di costa e sono stati investiti 5,3 milioni di kune. In quest'anno saranno ricostruiti ancora 30 m che permetteranno l’attracco di sette nuove navi.

Il progetto ha un valore di 19,6 milioni di kune e secondo le parole del Presidente Flego, questo è molto importante sia per la città di Pola che per tutta l'Istria, poiché qui si pianifica lo sviluppo del traffico dei passeggeri di linea.

Con la firma del Contratto di cofinanziamento del progetto “Ricostruzione del frangionde fra lo scoglio Sarafel e la terraferma a Parenzo“ si proteggerà l’area all'interno del porto e si garantirà la sicurezza alle navi per le linee locali e internazionali e la tutela dell'infrastruttura di pesca e del luogo di sbarco per i pescatori. La costruzione della diga è prevista su quella esistente, per una lunghezza di 70 m. La stima del valore complessivo dei lavori è 4.600.805,23 kune.

Dopo la firma del Contratto il Ministro assieme al Presidente della Regione Valter Flego e il membro della Direzione delle Strade croate Nenad Maljković ha visitato i lavori sul tratto di strada statale D 201 Pinguente – valico di frontiera Požane. Nell'ambito dei lavori di ristrutturazione del tratto di strada della lunghezza totale di 6.9 km sono state costruite due nove rotatorie, sono stati eseguiti i lavori per la protezione di quella esistente, la nuova infrastruttura comunale e il sistema chiuso di smaltimento delle acque meteoriche.

 „ Ricostruire il tratto di strada dall’Ipsilon fino all'entrata in Slovenia è stata la nostra priorità. È rimasto ancora un tratto da Ročko polje fino a Lupogliano che dovrebbe essere concluso a settembre  ed è lungo 2 km“, ha detto il Presidente Flego aggiungendo che dopo mancheranno ancora 4km di strada da Lupogliano a  Ročko Polje. Il Presidente ha detto inoltre che è importante avere un buon collegamento con la Slovenia e al riguardo si è già parlato con il Ministro del traffico sloveno. Il Presidente Flego attende degli investimenti concreti da parte della Slovenia dopo l’entrata della Croazia in zona Schengen.

            Il Presidente Flego ha partecipato oggi a Pisino all'incontro dei Presidenti delle Regioni della Croazia Adriatica, dove il Ministro Hajdaš Dončić ha presentato il Disegno della proposta di legge sul demanio marittimo e i porti marittimi. Si tratta delle prime consultazioni sul tema del nuovo Disegno della proposta di legge, che il Ministero intende trasmettere al Governo. La prima lettura del disegno di legge è prevista entro il 15 luglio, la seconda a settembre, e la pianificazione è prevista entro la fine dell'anno.

Il Presidente Flego ha espresso la soddisfazione perché molte osservazioni,trasmesse l'anno scorso da parte della Regione Istriana e delle città costiere dell'Istria, sono state prese in considerazione. Come ha detto il Presidente, fra non molto seguirà un dibattito pubblico al quale parteciperanno anche la Regione Istriana e le città.

„ Analizzeremo dettagliatamente la proposta di Legge, parleremo con le città e forniremo in merito un parere“ ha concluso il Presidente della Regione Istriana Valter Flego.