22.09.17. u 15:54

Riunione del Consiglio per il turismo dell'Ente per il turismo della Regione Istriana

Si è tenuta oggi all'Hotel Lone di Rovigno la 28a seduta del Consiglio per il turismo dell'Ente per il turismo della Regione Istriana alla quale si è parlato principalmente della collaborazione fra l'Istria e la Comunità turistica croata. Alla seduta erano presenti anche l'assistente Ministro al turismo Monika Udovičić, e per la prima volta il nuovo direttore della Comunità turistica croata Kristjan Staničić.

Nel rivolgersi ai presenti, il presidente dell'Ente per il turismo della Regione Istriana e Presidente della Regione Istriana Flego ha sottolineato che per la prossima stagione sono previsti gli stessi risultati record realizzati nel 2017.

„L'Ente per il turismo della Regione Istriana insisterà ad aumentare i numeri nella bassa stagione, innanzitutto grazie allo sviluppo degli “avioprodotti“, ossia con un impegno sistematico per attirare un numero sempre maggiore di turisti che arrivano in aereo. L'Istria ha bisogno di un aumento del numero degli arrivi e dei pernottamenti nella stagione primaverile e autunnale, e gli ospiti che viaggiano in aereo possono contribuire in questo senso“, ha dichiarato il Presidente Flego sottolineando i risultati positivi dell'Aeroporto di Pola che quest'anno arriverà a 600 mila passeggeri, mentre l'anno prossimo, se continua a sviluppare il prodotto in questo modo, raggiungerà addirittura 720 mila passeggeri. Il Presidente Flego ha inoltre annunciato il suo appoggio ai grandi eventi nella bassa stagione, e specialmente a quelli che hanno il ruolo di stimolare gli arrivi in Istria.

Il direttore della Comunità turistica croata Staničić si è complimentato con l'Istria definendola il fiore all'occhiello del turismo croato.

„Per quel che concerne il funzionamento, questa regione è l'esempio migliore in Croazia di come si gestisce una destinazione turistica. L'Istria ha fatto il maggiore passo avanti nel posizionamento sul mercato e sono convinto che continuerà la sua crescita anche in futuro“, ha detto il direttore della Comunità turistica croata che ha altrettanto parlato degli aerotrasportatori. Secondo le sue parole, l'obiettivo della Comunità turistica croata è lo sviluppo del prodotto strategico menzionato per posizionare la Croazia come destinazione avio. In questo senso, ha dichiarato Staničić che la Comunità turistica croata ha avuto numerosi incontri con gli aerotrasportatori e determinati touroperator e che si augura di ottenere dei risultati positivi. Ha inoltre dichiarato che nel periodo a venire, oltre alle attività pianificate, la Comunità turistica croata si adopererà per sviluppare dei prodotti particolari come il turismo sanitario, nautico e congressuale.