22.12.14. u 08:14

Bilancio del Presidente Flego sull'anno che sta per finire:“abbiamo affrontato tutte le difficoltà con prontezza e abilità“

Il Presidente della Regione Istriana Valter Flego ha oggi tenuto il tradizionale ricevimento per i giornalisti in occasione delle festività di Natale e dell'Anno nuovo. Per l'occasione ha parlato del 2014, un anno pieno di sfide in ogni campo,  soprattutto nel contesto delle circostanze in Croazia, mentre la Regione Istriana ha affrontato tutte le difficoltà con prontezza e abilità.

„Quando all'inizio dell'anno la Croazia è entrata nella procedura per deficit eccessivo, noi ne abbiamo previsto le conseguenze e abbiamo intrapreso una serie di misure di risparmio. In questo modo la Regione Istriana ha risparmiato 11,5 milioni di kune. In particolare desidero sottolineare che la Regione Istriana è partita da se stessa con la razionalizzazione delle uscite materiali e la diminuzione  degli stipendi dei dipendenti dall'11 al 15% „ ha accennato il Presidente Flego e ha aggiunto che la riduzione delle spese ha dato anche maggiori risultati e trasparenza, e i risparmi non hanno influito sulla qualità, la portata e l'accessibilità dei servizi offerti dalla Regione ai propri cittadini.

„Le difficoltà economiche non hanno rappresentato una giustificazione, un pretesto per non lavorare: la crisi ci ha dato nuova energia per dare tutti assieme, ogni giorno con impegno, lavoro e perseveranza, il massimo di se stessi per il bene dell'Istria e dei suoi cittadini“, ha affermato il Presidente Flego elencando i progetti più importanti come la costruzione del nuovo Ospedale generale di Pola, la costruzione del Centro regionale per la gestione dei rifiuti Kaštijun, la costruzione di quattro scuole nuove adottando il principio di partenariato pubblico-privato , la continuazione della metanizzazione in Istria e gli'investimenti nella costruzione di strade.

Non meno importanti sono le 10 misure di aiuto all'economia dell'Istria, il sussidio statale per gli imprenditori nell'importo di 8,4 milioni di kune, gli incentivi per i distributori di latte, gli investimenti nell'infrastruttura turistica, il tutto finanziato con 8,1 milioni di kune dal Fondo per lo sviluppo del turismo.

„Per quel che concerne la collaborazione internazionale nel 2014 è stata significativa l'adesione dell'Istria, come prima regione  croata, all'associazione Euregio senza confini. È un'occasione per collaborare al meglio con le altre regioni membro nel campo del rinnovo delle fonti energetiche, della tutela dell'ambiente, della cultura, della salute, dell'assistenza sociale, dell'agricoltura, del turismo e dello sviluppo rurale“, ha accennato il Presidente Flego e ha continuato:
„Da tutto questo risulta che l'Istria avanza in moltissimi campi. Se consideriamo  l'indice di sviluppo la Regione Istriana è tra le più sviluppate nello stato, abbiamo il più alto PIL, mentre la disoccupazione è due volte più bassa della media croata. .La Regione Istriana ha inoltre il bilancio più trasparente della Croazia, e sei delle nostre città sono state votate come le migliori in materia di amministrazione pubblica. Per questo motivo abbiamo espresso chiaramente il nostro parere sull'organizzazione dello stato e su certi scenari che hanno previsto l'abolizione dell'Istria. L'Istria come regione autonoma è l'unica soluzione accettabile!“.

Il Presidente Flego ha sottolineato che la Riforma statale sulla tassazione rappresenta un enorme colpo sul  Bilancio regionale che viene ridotto di 20 milioni di kune. Per la perdita di un'importante parte di reddito, dice il Presidente Flego, la Regione in un prossimo futuro dovrà ridefinire il proprio ruolo, cioè i servizi offerti ai  cittadini e il suo modo di agire.

Anche se il Bilancio per il 2015 è parzialmente ridotto, è reale, la cosa più importante che è stabile e conformato alla situazione attuale. Tale Bilancio, come quello antecedente, garantirà un lavoro responsabile dell'amministrazione regionale, una soluzione rapida e qualitativa dei problemi, un'informazione accessibile, e un modo di lavorare trasparente e aperto verso gli altri.

„Nel 2015 non rinunceremo quindi allo sviluppo dell’Istria, come neppure alla realizzazione dei progetti. C’impegneremo ancor di più per trovare fonti esterne di finanziamento e a essere i migliori in questo campo. .Il lavoro sistematico, progetti nuovi e nuovi investimenti – sono la formula per il miglioramento della situazione economica in Istria, e noi stiamo lavorando in questo senso”, ha concluso il Presidente della Regione Valter Flego.