19.01.15. u 09:21

Il progetto HAZADR: si è tenuto il 2º laboratorio per esperti locali

Nell'ambito del progetto “Il rafforzamento delle capacità comuni per combattere l'inquinamento da petrolio nel Mare Adriatico e da altre sostanze tossiche e nocive” ( HAZADR), si è tenuto a Pola  il 14 e 15 gennaio 2015 il 2º laboratorio per esperti locali destinato ai membri del Centro operativo regionale della Regione Istriana e e ai loro sostituti, ai rappresentanti delle Autorità portuali regionali e ai dipendenti dell'azienda “Dezinsekcija d.o.o.”

Oltre alla presentazione delle attività svolte e dei risultati ottenuti dal progetto, l'obiettivo principale del laboratorio è di aumentare il livello di capacità operativa per agire nei casi d’inquinamento causato dall’immissione d’idrocarburi e altre sostanze tossiche e pericolose organizzando dei corsi professionali della durata di due giorni con le relative esercitazioni.

Gli obiettivi principali del progetto, ai quali partecipano la Regione Istriana e 12 partner dai paesi dell’area adriatica, sono quelli di ripristinare la rete transfrontaliera per la prevenzione e la gestione dei casi urgenti con l’obiettivo di ridurre i rischi dell'inquinamento del mare Adriatico e rafforzare le capacità comuni di reazione dei paesi dell’area adriatica dinanzi ai danni tecnici e alle avarie nel mare che possono influire sull'ambiente marino e sulle attività economiche delle regioni e paesi costieri.

L'implementazione del progetto HAZADR è iniziata il 1o ottobre 2012 e si concluderà il 31 marzo 2015. Avendo organizzato il 2º  laboratorio  per esperti locali, la Regione Istriana ha realizzato la parte più significativa delle attività progettuali e ha ottenuto tutti i risultati prefissati dal progetto.