29.06.17. u 12:56

Il Presidente Flego ha presieduto l'incontro coordinativo dei sindaci dei comuni istriani

Il Presidente Flego ha oggi presieduto a Pisino l'incontro coordinativo con i sindaci della Regione Istriana al quale sono stati presentati i progetti d'interesse regionale e ai quali possono aderire i comuni istriani. All'incontro coordinativo si è parlato del nuovo Ospedale generale di Pola, del Centro regionale per la gestione dei rifiuti Kaštijun, del progetto di miglioramento delle piste ciclabili su strada e del progetto di sviluppo Ekoregija/Bioregija Istra (Ecoregione/Bioregione Istria).

Il Presidente Flego ha sottolineato di essere aperto alla massima collaborazione con tutti i rappresentanti dell'autogoverno locale in Istria, indipendentemente dall'appartenenza ai partiti. „La nostra priorità sono i progetti comuni e in questo senso desidero rafforzare la collaborazione fra la Regione e i comuni, realizzare progetti d'interesse per tutti i cittadini istriani e sviluppare così ogni luogo della nostra Regione“, ha detto il Presidente Flego aggiungendo che in questo percorso la Regione Istriana è un partner per tutti i comuni.

All'incontro con i sindaci erano presenti la Vicepresidente della Regione Sandra Ćakić Kuhar, il rappresentante delegato del Presidente della Regione župana Valerio Drandić, il direttore del Centro regionale per la gestione dei rifiuti Kaštijun Darko Višnjić, l'Assessora al turismo Nada Prodan Mraković, l'Assessore allo sviluppo sostenibile Josip Zidarić e il direttore dell'Agenzia per lo sviluppo rurale dell'Istria Igor Merlić, che hanno tenuto anche le presentazioni dei progetti strategici regionali.

Il rappresentante delegato del Presidente della Regione Istriana Valerio Drandić ha fornito una dettagliata informazione sullo stato dei lavori all'Ospedale generale di Pola dicendo che i lavori stanno continuando con la dinamica desiderata e che con il Ministero delle finanze e il Ministero della sanità si sta parlando di rilasciare le garanzie statali per il finanziamento da parte della Banca croata per il rinnovo e lo sviluppo al fine di ridurre i tassi d’interesse. Sono inoltre iniziati i negoziati con l'ERSTE bank per ridurre il tasso d'interesse. Queste condizioni di finanziamento così migliorate, ha detto Drandić, influiranno anche sulla riduzione degli obblighi finanziari delle città e dei comuni dell'Istria per contribuire a coprire le spese dell'Ospedale.

Il direttore del Centro regionale per la gestione dei rifiuti Kaštijun Darko Višnić ha spiegato ai sindaci il lavoro del futuro centro e i parametri che influiranno sul costo del trattamento dei rifiuti, mentre il Presidente Flego ha sottolineato che al momento si sta lavorando per definire le carenze potenziali, dopo di che il Centro Kaštijun che ora si trova in una fase di prova, inizierà a lavorare.

Gli assessori Prodan Mraković e Zidarić hanno presentato il documento „Direttrici peri l miglioramento delle piste ciclabili in Istria“, realizzato dall'Agenzia turistica istriana per lo sviluppo e uno sguardo sulle piste ciclabili per l estrade statali in Regione, con l'obiettivo di sviluppare ulteriormente il cicloturismo in Istria. Al fine di migliorare la sicurezza dei ciclisti, dai comuni istriani si cercheranno dei suggerimenti sui tratti di strada critici e sulle vie alternative che sarebbero poi comunicate a tutti gli attori nel turismo.

Il progetto di sviluppo Istra ECO/BIO regione è stato presentato dal direttore dell'Agenzia per lo sviluppo rurale dell'Istria Merlić che ha dichiarato che si tratta di un progetto a lungo termine il cui obiettivo è di creare un valore aggiunto dell'Istria come destinazione, ma anche di migliorare la qualità della salute dei cittadini istriani. Come ha dichiarato Merlić, si tratta di una tendenza nell'Europa odierna che dobbiamo seguire e che sicuramente in un prossimo futuro diventerà anche uno dei motivi più significativi d'arrivo dei turisti.

In conclusione, il Presidente della Regione Istriana ha invitato tutti i sindaci dell'Istria a aderire a questi progetti sottolineando che i fondi europei rappresentano una grossa opportunità per il finanziamento degli stessi. „Sono convinto che possiamo superare tutte le sfide dinanzi a noi se collaboriamo e se rimaniamo aperti per risolvere i problemi“, ha concluso il Presidente Flego.