04.07.17. u 15:14

Il Presidente Flego: Le regioni e le città hanno un ruolo chiave nell'attuazione dell'Accordo di Parigi

Dopo aver iniziato a presiedere l'Unione Europea il 1o luglio, l'Estonia ha organizzato il primo giorno lavorativo, precisamente il 3 e il 4 luglio, la conferenza della Commissione ambiente, cambiamenti climatici ed energia (ENVE), a Tallin. Alla conferenza era presente anche il Presidente della Regione Istriana Valter Flego. Si tratta di un evento importante poiché le caratteristiche principali della presidenza semestrale dell'Estonia sono caratterizzate dai temi della digitalizzazione, dell'energia pulita e delle città o regioni intelligenti. Per questo motivo, nel corso dell'incontro gli esponenti locali e regionali hanno discusso delle questioni basilari che alla seduta plenaria della prossima settimana saranno approvati sotto forma di conclusioni e presentati alla Commissione europea. Alla conferenza erano presenti anche i rappresentanti della Commissione europea, il Ministro della protezione ambientale dell'Estonia e i rappresentanti della Città di Tallin.

Durante la conferenza si è parlato di uno dei temi più attuali negli USA, che è l'anticipazione del Presidente americano Donald Trump sul ritiro degli USA dall'Accordo climatico di Parigi. I presenti erano d'accordo che l'Unione europea deve rispondere a un'anticipazione di questo genere con un rispetto ancora più deciso dell'Accordo e hanno offerto il loro appoggio ai sindaci americani e al loro intento di stipulare autonomamente l'accordo climatico. Gli accordi climatici delle città europee e così anche di quelle croate, si sono dimostrati molto efficaci.

Il Presidente Flego ha poi parlato del fatto che i mezzi finanziari sono lo strumento basilare per l'implementazione dell'Accordo di Parigi e quali attori principali per la realizzazione degli obiettivi ambiziosi „20-20-20“ ha menzionato i sindaci e i presidenti delle regioni, rispettivamente i presidenti delle regioni europee.

„L'Unione europea deve aumentare i mezzi finanziari affinché gli obiettivi fissati, come la riduzione delle emissioni dannose, l'adeguamento ai cambiamenti climatici e la competitività dell'economia, siano realizzati nel modo più efficace possibile, in particolare per i paesi in sviluppo come la Croazia“, ha sottolineato Flego.

Il Presidente Flego ha inoltre dichiarato che da parte dell'ENVE è già stata avviata l'iniziativa peri l cosiddetto „traffico pulito“, ed è stato concordato che alla seduta plenaria della prossima settimana sarò presente la commissaria europea per il traffico. Con lei tutti gli esponenti locali e regionali firmeranno un'iniziativa che dovrebbe dare maggiori strumenti finanziari, in particolare per gli autobus ecologici che l'UE deve incentivare già in questo periodo finanziario, fino al 2020.

I partecipanti alla conferenza hanno parlato anche della questione legata allo smaltimento dei rifiuti e hanno mandato un invito alla Commissione europea per aggiornare la Legge e gli strumenti finanziari che si riferiscono a questa. Il Presidente Flego ha sottolineato l'importanza di incoraggiare quanto più i cittadini e gli imprenditori al riciclaggio, menzionando l'economia circolare come segmento importante della gestione dei rifiuti e ha espresso l'importanza di risolvere i rifiuti rimanenti (RDF). Flego ritiene che una Legge debba definire anche lo smaltimento di questi rifiuti perché si tratta di carburanti meno dannosi per l'ambiente rispetto al gasolio, alla nafta e al carbone che oggi vengono ancora usati molto. Flego ha inoltre menzionato in particolare l'importanza per l'UE di alimentare degli standard ecologici più severi agli imprenditori privati affinché questo non siano meno competitivi sul mercato globale, rispetto agli imprenditori provenienti dai paesi in cui i criteri ecologici sono meno severi.

A conclusione della conferenza sono state organizzate le visite durante le quali i partecipanti avevano l'occasione di vedere il funzionamento del „trasporto intelligente“ a Tallinn, vedere gli impianti di depurazione delle acque reflue e le intelligenti soluzioni digitali che si applicano con l'obiettivo di incentivare le città e le regioni „intelligenti“. Secondo il Presidente Flego, particolarmente utile è stata la vista al terminal passeggeri e marittimo a Tallinn che giornalmente riceve dalle 4 alle 5 navi da crociera. Secondo le parole di Flego, la Città di Tallinn è un ottimo esempio di come si possa creare dal niente un motore potente dello sviluppo economico a Tallinn. Il terminal è stato per la maggior parte realizzato con i fondi dell'UE.

La Commissione ENVE è una delle 6 comissioni che operano nell'ambito del Comitato delle regioni dell'Unione europea e si occupa di questioni legate ai mutamenti climatici, all'energia da fonti rinnovabili, alla politica ambientale e alla nuove politica in materia di energia.