05.07.17. u 14:33

L'attività dei vigili del fuoco nelle Regioni Istriana e Litoraneo-montana sono ai livelli di quelle nelle regioni europee più sviluppate

Il Presidente della Regione Istriana Valter Flego e il Presidente della Regione Litoraneo-montana Zlatko Komadina accompagnati dai collaboratori hanno avuto oggi, sul Monte Maggiore, un incontro di lavoro sul tema della cooperazione delle Comunità dei vigili del fuoco della Regione Istriana e della Regione Litoraneo-montana.

Al termine dell'incontro, il Presidente Flego ha dichiarato che i vigili del fuoco sono i principali responsabili dell'intera situazione di sicurezza nelle Regioni Istriana e Litoraneo-montana.

„Da loro abbiamo sentito oggi che in vista della principale stagione turistica le nostre regioni sono sicure, e questo è molto importante sia per i nostri cittadini, sia per tutti i turisti. In noi, come settore pubblico, le nostre comunità dei vigili del fuoco hanno un partner importante che ci rende preparati per ogni tipo di pericolo che potrebbe accadere un domani. Posso dire con orgoglio che l'attività dei nostri vigili del fuoco è a livello di quella nelle regioni europee più sviluppate“, ha dichiarato il Presidente Flego aggiungendo che proprio l'attività decentrata dei vigili del fuoco è un esempio di come un sistema possa essere gestito nel migliore dei modi.

„Gli incendi e tutti gli altri tipi di pericolo e disgrazie non conoscono confini amministrativi e da molti anni è stato sviluppato un alto livello di cooperazione e azione congiunta dei vigili del fuoco delle Regioni Istriana e Litoraneo-montana, in particolare riguardo al massiccio della Ciceria – Monte Maggiore“, ha dichiarato il Presidente Flego affermando che si è parlato anche dei piani per il futuro, in particolare della cooperazione in senso operativo ed educativo, come pure della candidatura congiunta dei progetti ai fondi dell'UE.

Il Presidente Komadina ha invece sottolineato che l'attività dei vigili del fuoco in Croazia vanta una lunghissima tradizione e ciò vale anche per le due regioni. Questa è la forza del sistema di protezione e salvataggio.

All'incontro si è parlato della disponibilità delle formazioni dei vigili del fuoco ad attuare delle misure speciali di protezione antincendio nel 2017, di comunicazioni radio fra i vigili del fuoco e altro.