06.07.17. u 15:13

Il Presidente Flego: Sta a noi continuare a sviluppare una regione di successo

Il Presidente della Regione Istriana Valter Flego ha partecipato oggi all'incontro del Consiglio per l'economia della Camera croata d'economia – Camera regionale di Pola, tenutosi all'Hotel Valamar Girandella Resort, a Rabac.

Il Presidente Flego ha dichiarato per l'occasione che „Oggi l'Istria per molti indicatori primeggia in Croazia e noi ne siamo molto lieti perché ogni successo è la conferma che abbiamo scelto la strada giusta per lo sviluppo e il progresso“. Il Presidente Flego ritiene però che sia essenziale riflettere sul nostro futuro e quello dei nostri figli.

„Oggi più che mai il mondo sta affrontando molte sfide che sono innanzitutto la conseguenza della globalizzazione, del capitalismo, di una rapida crescita tecnologica ma anche delle minacce che riguardano la sicurezza, i mutamenti climatici, le catastrofi naturali, ecc. Per questo motivo le questioni attuali che dobbiamo affrontare determineranno considerevolmente il nostro domani“, ha detto il Presidente Flego, aggiungendo che a noi spetta continuare a sviluppare una regione di successo, su misura di ogni cittadino. Per alcune cose – ha detto Flego – basta osservare gli esempi di buona prassi delle regioni europee più sviluppate e applicarle da noi. 

„Le regioni europee più sviluppate vanno a pari passo con la rivoluzione digitale e si rivolgono sempre più alle cosiddette soluzioni intelligenti. Le città e le regioni intelligenti tendono a uno sviluppo completo e sostenibile, a un'alta qualità della vita ma anche a un livello molto più alto di rapporto con l'ambiente naturale“, ha continuato il Presidente Flego sottolineando che l'Istria desidera essere una regione intelligente, biologica che continuerà a mantenere e a promuovere le proprie specificità e la propria identità regionale, rimanendo proiettata al futuro.

Come ha anticipato il Presidente Flego, nel prossimo periodo gli sforzi della Regione Istriana saranno rivolti proprio alla continuazione dell'introduzione di Internet a banda larga, allo sviluppo del cosiddetto traffico pulito, alla promozione dell'istruzione STEM, all'eccellenza nel turismo e allo sviluppo di una regione bio.

„Attueremo delle misure concrete e a lungo termine con le quali garantiremo un ambiente ecologico, sociale ed economicamente stabile per le generazioni attuali e future“, ha ribadito il Presidente Flego, aggiungendo che continuerà instancabilmente a impegnarsi per il decentramento fiscale e funzionale.

„Abbiamo le conoscenze e le possibilità di gestire il nostro sviluppo meglio di quanto possa farlo uno stato lento e inefficiente, e non abbiamo mai temuto il lavoro e le responsabilità. Quello che desidero accentuare in particolare è che ritengo che la nostra nuova proposta di Legge sul finanziamento delle unità d'autogoverno locale e territoriale (regionale) porti nella direzione sbagliata. Dobbiamo decidere se desideriamo che le nostre regioni siano all’insegna dello sviluppo, forti ed europee, oppure retrograde e inefficaci. Nel caso che la proposta di Legge passi, questa non frenerà soltanto l'Istria ma l'intera Croazia“, ha concluso il Presidente Valter Flego.

Alla seduta si è tenuta la presentazione „Gli indici e le tendenze economici e demografici e il potenziale economico della Regione“ basati sulla pubblicazione „Le regioni – la varietà nello sviluppo e i potenziali economici“ da parte del direttore del Settore per le istituzioni finanziarie, le informazioni di lavoro e le analisi economiche della Camera croata d'economia. Secondo l'indice della Camera croata d'economia sulla potenza economica delle regioni, la Regione Istriana è la prima, subito dopo la Città di Zagabria.

Un altro punto all'ordine del giorno era dedicato allo sviluppo della destinazione locale Albona-Porto Albona.

Al termine della seduta è stata organizzata una visita al Resort per tutti i partecipanti.