19.06.17. u 15:30

Presentato il libro „Teran u Istri: povijesno, ampelografsko, enološko i pravno gledište“

Nella piccola sala riunioni della Casa delle rimembranze di Pisino è stato presentato oggi il libro „Teran u Istri: povijesno, ampelografsko, enološko i pravno gledište/„Teran in Istria: a historical, ampelographic, oenological and legal perspective“, edito dalla regione Istriana. Alla presentazione erano presenti il Presidente della Regione Istriana Valter Flego, i redattori del libro Milan Antolović e Ivan Milotić, il coautore Davor Romić, il presidente dell'Associazione Vinistra Nikola Benvenuti e numerosi produttori di vino e invitati.

Come ha sottolineato il caporedattore Ivan Milotić, il libro polemizza sulla varietà e il vino Terrano attraverso le sue diverse dimensioni - storiche, giuridiche, culturologiche ed enologiche.

„Dopo l'incontro di Montona tenutosi l'anno scorso sul tema del terrano, abbiamo deciso di creare una raccolta scientifica, professionale, obiettiva e non emotiva, di tutte le informazioni sul terrano“, ha detto Milotić ringraziando la Regione Istriana e il Presidente Flego per aver riconosciuto l'importanza del progetto e averlo sostenuto finanziariamente.

Il periodo in cui viene pubblicato il libro, afferma Milotić, è particolarmente importante poiché il 1o luglio è prevista l'approvazione dell'atto delegato con il quale i produttori di vino in Istria possono in via eccezionale usare il nome del terrano che la Slovenia a livello d'UE ha tutelato con denominazione di provenienza geografica. Per questo motivo il libro „Teran u Istri“ avvalora gli argomenti della parte croata secondo i quali in terrano è ormai da secoli una varietà istriana o come ha ribadito il Presidente Flego „che il vino appartiene al territorio e non agli stati o popoli“.

„La vigna è stata da sempre al centro della vita delle famiglie istriane. Cambiavano le varietà di uva e il tipo di lavorazione, le generazioni arrivavano e se ne andavano, ma le vigne sono rimaste una fonte incancellabile di sopravvivenza, e la produzione di vino si è mantenuta per secoli. Parlando di vino, il terrano è assieme alla malvasia la varietà istriana più importante e sicuramente il fiore all'occhiello e parte della nostra identità regionale da oltre 650 anni. Proprio per questo motivo, il libro che oggi presentiamo è molto importante perché offre uno sguardo onnicomprensivo del terrano in Istria. Per noi il terrano è molto più di un vino eccellente: esso costituisce una parte inalienabile del patrimonio centenario, economico e culturale istriano e croato“, ha dichiarato Flego aggiungendo che il terrano è una varietà speciale di vino che si coltiva da secoli sull'intero territorio geografico dell'Istria e sul Carso.