13.04.17. u 13:51

I Ministri italiani Angelino Alfano e Beatrice Lorenzin in visita alla Regione Istriana

„Grazie al lavoro intenso dell'Unione Italiana in Croazia, negli scorsi 25 anni è stata instaurata un'ottima cooperazione e amicizia tra Italia e Croazia. Attraverso le istituzioni come le scuole, le società culturali e le comunità nazionali, l'Unione ha contribuito significativamente ad arricchire il pluralismo e il dialogo interculturale in Istria“, ha dichiarato il Presidente della Regione Istriana Valter Flego in occasione dell'odierna visita del Ministro degi esteri italiano Angelino Alfano e della Ministra della salute Beatrice Lorenzin alla Scuola media superiore italiana Dante Alighieri, la cui costruzione è stata finanziata anche dall'Unione Italiana. Alla visita alla Scuola media superiore italiana era presente anche il Presidente della Giunta esecutiva dell'Unione Italiana Maurizio Tremul.

Il Presidente Flego ha ricordato ai presenti che la Regione Istriana è la prima in Croazia ad aver incluso nel proprio Statuto il bilinguismo e che è stata l'unica ad approvare la Dichiarazione sulla tutela delle strutture programmatiche delle scuole medie superiori italiane in Istria. „L'Istria è veramente una regione multiculturale e multietnica, e questa è la nostra ricchezza e la nostra particolarità. Ringrazio l'Unione Italiana per tutto quello che sta facendo per la comunità nazionale italiana in quest'area e con ciò anche per tutto quello che sta facendo per migliorare la vita dei cittadini dell'Istria“, ha sottolineato il Presidente della Regione Istriana.

La Ministra della salute della Repubblica Italiana Beatrice Lorenzin, originaria dell'Istria, ha ribadito l'importanza di mantenere la propria identità, quella istriana, croata e italiana come pure la ricchezza dovuta al fatto che i giovani oggi sono parte dell'identità collettiva europea. Il Ministro Alfano ha invece parlato della libertà che ci dà il fatto di appartenere all'Unione Europea e ha detto ai giovani di godersi questa libertà.

I Ministri italiani si trovano in Istria per una visita ufficiale della durata due giorni e dopo aver incontrato gli alunni della scuola media superiore, hanno proseguito assieme al Presidente della Regione Istriana al Palazzo municipale della Città di Pola dove si sono tenuti degli incontri bilaterali. Il Ministro croato degli affari esteri ed europei Davor Ivo Stier ha incontrato il suo collega italiano Angelino Alfano, mentre il Ministro della sanità della Repubblica di Croazia Milan Kujundžić ha incontrato la Ministra della salute italiana Beatrice Lorenzin.

Nel corso della visita odierna il Presidente della Regione Istriana ha parlato con i Ministri croati e italiani anche dell'appena introdotto controllo rafforzato dei confini dello spazio Schengen. „Siamo d'accordo che la sicurezza di tutti i paesi membri è un obiettivo comune, ma dobbiamo trovare una soluzione tale da ridurre i tempi d'attesa e le file ai valichi di confine. Ho ribadito l'importanza di un flusso indisturbato di merci e persone, un fatto estremamente importante per l'Istria quale regione turistica“, ha dichiarato il Presidente Flego.

Al termine dell'incontro il Ministro Stier ha dichiarato che con il collega italiano è stata concordata l'istituzione di un comitato interstatale per intensificare la collaborazione fra Italia e Croazia. „Sono lieto che il Ministro Alfano abbia oggi visitato Pola. La cooperazione dei nostri due Paesi è ottima perché entrambi si impegnano per un'Europa moderna senza nuove divisioni, dove si rispetteranno i principali diritti umani e il diritto di libera circolazione“, ha detto Stier.

Dopo l'incontro del Ministro della sanità della Repubblica di Croazia Milan Kujundžić con la Ministra della salute della Repubblica Italiana Beatrice Lorenzin, la delegazione italiana ha collocato le corone sul monumeto ai caduti di Vargarolla davanti alla Cattedrale polese.