21.04.17. u 14:28

La Regione Istriana e la Città di Pola sostengono il lavoro dell'Associazione dei pensionati

Si è tenuta oggi alla Casa dei difensori croati a Pola l'Assemblea ordinaria annuale dell'Associazione dei pensionati della Regione Istriana, alla quale erano presenti anche il Presidente della Regione Istriana Valter Flego e il Sindaco di Pola Boris Miletić.

All'inizio della seduta, il Presidente Bruno Stermotić ha presentato la Relazione sull'attuazione del programma di lavoro nell'anno precedente e il Programma di lavoro per il 2017. Dopo aver reso omaggio con un minuto di silenzio a tutti i pensionati che sono venuti a mancare, Stermotić ha voluto sottolineare l'ottima collaborazione pluriennale con la Città di Pola e la Regione Istriana, in particolare nel sostegno a numerose attività qualitative e programmi svolti regolarmente dall'Associazione.

Nel rivolgersi ai presenti, il Presidente Flego ha detto che „L'Associazione dei pensionati è un prezioso partner per la Regione Istriana con il quale collaboriamo continuamente per migliorare le condizioni di vita e lo standard sociale dei nostri pensionati“.

„La vostra laboriosità e il lavoro svolto in passato hanno creato l'Istria di oggi e sta a tutti noi fare in modo che il futuro sia ancora più bello. Anche se non possiamo influire sull'ammontare delle vostre pensioni, sui progetti e i programmi che svolgiamo, desideriamo fare in modo che ogni pensionato in Istria viva una vita dignitosa. Così, quest'anno abbiamo dato il via a un investimento di 22 milioni di kune, ossia al programma di ampliamento e allestimento delle case per anziani ad Arsia, Rovigno, Cittanova e Pola che contribuiranno significativamente a migliorare la cura per gli anziani sul territorio della Regione Istriana“, ha sottolineato  il Presidente Flego aggiungendo che la Regione sta pagando tre crediti, quello per le case per anziani, per l'Ospedale generale e per il CRGR Kaštijun.

Nel suo saluto il Sindaco di Pola Miletić ha sottolineato che la cura delle esigenze delle persone della terza età è una delle priorità nel lavoro dell'amministrazione cittadina.

„Siamo la prima città in Croazia nella quale è stata aperta una sala di lettura per il Club dei pensionati che oggi raduna numerosi nostri concittadini e siamo lieti di aver permesso all'Associazione di usare il vano in centro città nel quale possono continuare a sviluppare le numerose attività che stanno svolgendo. Attraverso i nostri numerosi programmi ci prendiamo cura dei pensionati al fine di migliorare la qualità della loro vita“, ha detto il Sindaco di Pola Boris Miletić aggiungendo infine che la Città continuerà ad appoggiare il lavoro dell'Associazione dei pensionati.

Parlando della posizione dei numerosi pensionati, Stermotić ha detto che i pensionati croati con le loro medie pensioni sono il fanalino di coda dell'Unione Europea e che secondo lui la conformazione annuale della crescita delle pensioni dovrebbe essere legata alla crescita dei redditi, oppure alla crescita dei prezzi. Secondo le sue parole, la pensione media ammonta a 2.252,44 kune e costituisce il 38 percento dello stipendio medio, mentre il 60 percento dei pensionati percepisce una pensione ancora inferiore rispetto all'importo menzionato.

Secondo le parole di Stermotić l'anno scorso l'Associazione dei pensionati, accanto alle numerose attività come le visite mediche preventive, i laboratori creativi e l'assistenza ai pensionati con difficoltà di deambulazione, ha organizzato anche i tradizionali Giochi sportivi, dimostrando che nonostante la crisi e con l'aiuto della comunità locale, sia possibile organizzare varie attività qualitative.