26.04.17. u 14:18

Terzo Incontro dei diritti umani a Pisino

La terza edizione della manifestazione „Incontro dei diritti umani“, alla quale hanno partecipato all'incirca mille alunni e professori provenienti da quasi tutte le scuole medie superiori dell'Istria, si è tenuta oggi nel Palazzetto dello sport di Pisino. All'incontro erano presenti il Presidente della Regione Istriana Valter Flego e il Sindaco di Pisino Renato Krulčić.

Nel salutare i presenti, il Presidente Flego ha ricordato che quest'anno il tema dell'Incontro dei diritti umani è molto importante perché Internet è oggi una parte inevitabile del nostro quotidiano.

„I vantaggi della tecnologia sono molti perché ogni innovazione comporta più opportunità e una migliore qualità di vita. La tecnologia porta molte opportunità e una migliore qualità di vita. La tecnologia porta tantissime possibilità ai cittadini di partecipare nella promozione della responsabilità e della trasparenza e un migliore collegamento in rete a livello globale. Sappiano che ogni medaglia ha il suo rovescio e oltre a tutti gli aspetti positivi del mondo virtuale ci sono anche quelli negativi di cui si parlerà oggi“, ha detto il Presidente Flego che ha invitato tutti gli alunni ad approfittare al massimo di questo evento per acquisire nuove cognizioni ed esperienze positive.

Sono seguite le conferenze dell'Ufficio per il difensore civico per l'infanzia, dell'Agenzia per la tutela dei dati personali, della Sezione per la prevenzione della Questura istriana, del Centro per un Internet più sicuro e del responsabile dell'Osservatorio astronomico di Visignano Korado Korlević.

Gli alunni del Liceo e scuola di avviamento professionale J. Dobrile Pisino hanno realizzato uno sketch „Jučer, danas, sutra“ (Ieri, oggi, domani), mentre quelli della Scuola media superiore Mate Blažine di Albona hanno presentato un'applicazione per telefonini „Zaustavimo nasilje u školama“ (Fermiamo la violenza nelle scuole).

L'incontro è organizzato dalla Regione Istriana, nell'ambito del progetto europeo „Do the Right(s) Thing! Rafforzamento della coscienza dei giovani Europei sui diritti umani, la pace e lo sviluppo nel XXI secolo“, mentre il tema di quest'anno era „I diritti umani nell'era della cittadinanza digitale“.