20.03.17. u 11:13

Il Presidente Flego: l'Istria è oggi una regione forte e di successo!

Nonostante un difficile 2016 caratterizzato da una politica turbolenta in cui abbiamo avuto tre governi e tre primi ministri, sono soddisfatto dei risultati raggiunti. L'Istria continua il suo cammino di crescita e sviluppo“, ha sottolineato il Presidente della Regione Istriana Valter Flego all'odierna conferenza stampa tenutasi nella sede della Regione Istriana a Pola. Il Presidente Flego si è soffermato su tre punti principali dell'ordine del giorno della 38-a seduta dell'Assemblea della Regione Istriana, l'ultima di questo mandato: Relazione sul lavoro del Presidente della Regione peri l 2016, Prime modifiche e integrazioni del Bilancio della Regione Istriana peri l 2017 e Informazione sulla situazione dell'economia.

Parlando della Relazione sul lavoro, il Presidente Flego ha ricordato che l'anno scorso sono stati emanati numerosi documenti strategici, indispensabili per lo sviluppo futuro dell'Istria, come il Piano d'assetto regionale, il Master plan di sviluppo del turismo, la Strategia di sviluppo del potenziale umano e la Strategia dell'istruzione. I progetti più importanti sono comunque la continuazione dei lavori di costruzione del nuovo Ospedale generale di Pola, la ricostruzione e l'ampliamento delle case per anziani, l'irrigazione delle superfici agricole, la soprelevazione del campus universitario, il progetto delle Spiagge istriane e l'istituzionalizzazione dell'Insegnamento della storia e della cultura del territorio nelle scuole elementari e medie superiori.

I progetti da noi prefissati si sono svolti nella dinamica auspicata e l'Istria è oggi una regione forte e di successo e, sotto parecchi aspetti, rappresenta un esempio per le altre regioni della Croazia. Tutti i progetti menzionati sono strategici e di sviluppo, e hanno l'obiettivo di migliorare lo standard dei cittadini istriani, migliorare la qualità della vita e del lavoro e di migliorare la qualità dei servizi sul territorio della Regione Istriana“, ha affermato il Presidente Flego.

Il bilancio della Regione Istriana per il 2017 è stato pianificato senza tener conto delle direttrici del Governo della RC che non sono state emanate a causa delle elezioni parlamentari straordinarie. Le successive riforme fiscali, ha detto il Presidente Flego, hanno influito sulla riduzione e l'aumento di determinate entrate ed era indispensabile ricorrere alla stesura delle Modifiche e integrazioni del Bilancio.

Le caratteristiche principali delle modifiche e integrazioni proposte del Bilancio riguardano la diminuzione delle entrate dall'imposta sull'utile per 3,2 milioni di kune; aumento dell'indebitamento a breve termine per il finanziamento di progetti europei dell'ammontare di 1.124.200,00 kn e il trasferimento dell'eccedenza destinata della Regione Istriana dall'anno precedente, nell'ammontare di 16.385.105,46 kn.

Le prime modifiche e integrazioni del Bilancio hanno una natura tecnica e dimostrano la stabilità finanziaria della Regione Istriana. La revisione consente di iniziare nuovi progetti come la nuova linea di credito per i nostri imprenditori, l'allestimento della spiaggia per la terapia medica a Rovigno, come pure la costruzione e l'attrezzatura dei nuovi ambulatori delle Case della salute dell'Istria a Dignano“, ha specificato il Presidente Flego.

Gli indici economici che riguardano la Regione Istriana indicano la cessazione delle tendenze negative sul mercato del lavoro, come pure numerosi indici positivi. Nonostante le summenzionate condizioni complesse e difficili nel campo dell'economia, promossi anche dai cambiamenti nel Governo della RC, l'Istria è oggi la seconda regione più sviluppata della Croazia, secondo l'indice della potenza economica“, ha sottolineato il Presidente Flego, parlando dello stato dell'economia in Istria, di cui si parlerà alla seduta dell'Assemblea regionale prevista per lunedì, 27 marzo.

Il Presidente Flego ha parlato anche degli altri dati statistici come quello sul PIL che ammonta a 12.724 euro pro capite, tenendo conto che la Regione Istriana si trova al secondo posto della Croazia e addirittura il 25,3% sopra la media statale. 

La Regione Istriana ha avuto una stagione turistica da record, e in particolare mi rallegra il fatto che ci sono 2.762 persone in più che hanno trovato lavoro nel 2016 rispetto al 2013, come pure l'occupazione dei giovani che negli scorsi tre anni è cresciuta addirittura del 50 per cento“, ha concluso il Presidente Flego.