28.03.17. u 14:19

L'ambasciatore del Montenegro in visita inaugurale alla Regione

„L'Istria è una regione che coltiva il multiculturalismo e si preoccupa in particolare delle sue comunità minoritarie, di cui quella montenegrina è una delle più antiche“, ha detto oggi il Presidente della Regione Istriana al ricevimento tenutosi in occasione della visita inaugurale dell'ambasciatore del Montenegro Boro Vučinić, alla sede della Regione a Pola. Oltre al Presidente Flego erano presenti il Sindaco di Pola Boris Miletić e il primo consulente dell'ambasciatore Milovan Lučić.

Al ricevimento si è parlato di vari temi; sulla traccia del desiderio di instaurare una collaborazione più forte fra l'Istria e il Montenegro nel campo dell'economia e del turismo, è stato espresso l'appoggio della Regione Istriana al Montenegro nel suo cammino verso le integrazioni euro atlantiche.

„Dato che in Croazia primeggiamo nell'attingimento dei mezzi dai fondi europei, siamo sempre pronti ad aiutare gli altri in regione per preparare e attuare i progetti dell'UE e presentare i nostri esempi di buona prassi, mentre la collaborazione d'oltreconfine ai progetti è molto importante per noi e qui abbiamo ottenuto molti successi“, ha ribadito il Presidente Flego. Ha presentato inoltre l'economia istriana in cui le branche più importanti sono l'industria della trasformazione, il commercio e il turismo.

Il Sindaco Miletić ha presentato Pola, una città in cui si intrecciano numerosi popoli, giunti qui sin dai tempi della Monarchia Austroungarica quando Pola era il principale porto di guerra e sede dell'industria navale. „Il nostro modo di vivere, in convivenza con le altre comunità non è solo una frase politica ma rappresenta veramente il nostro quotidiano“, ha sottolineato il Sindaco di Pola.

Nel ringraziare la Regione Istriana per l'appoggio nell'adesione alla NATO e all'Unione Europea, l'ambasciatore Vučinić ha fatto un grande complimento all'Istria che ritiene uno dei luoghi più belli d'Europa. Ha sottolineato inoltre l'ottima comunicazione con la comunità montenegrina in Istria e il desiderio che la Regione Istriana continui a coltivare le peculiarità di tutti i popoli che vivono sul suo territorio.