27.03.17. u 15:44

Si è tenuta la 38a seduta dell’Assemblea della Regione Istriana

Si è tenuta oggi alla Casa delle rimembranze di Pisino la 38a  seduta dell'Assemblea della Regione Istriana, l'ultima di questa sessione, con un ordine del giorno di 47 punti.

All'ora attuale si è parlato fra l'altro del Programma dello sviluppo rurale per il quale la consigliera Vesna Šćira Knapić ritiene che metta in una posizione sfavorevole gli agricoltori istriani, a causa dell'indice di sviluppo. Anche il Presidente Flego è d'accordo con questa constatazione e ha detto di aver parlato per diverse volte di questo tema con i competenti nel Governo, di essere fiducioso nella soluzione di quest'ingiustizia, come pure in una revisione della Legge sullo sviluppo regionale della Repubblica di Croazia.

Nel rispondere alla domanda della consigliera Danica Miletić sul cofinanziamento della costruzione dell'Ospedale generale di Pola, il Presidente Flego ha sottolineato che l'Accordo di cofinanziamento per i prossimi 18 anni è stato approvato finora dal cinquanta percento delle città e dei comuni dell'Istria. Il Presidente Flego si auspica che entro la fine dell'anno, questo sia accettato anche dagli altri comuni  e città. Ha parlato inoltre dell'andamento dei lavori all'ospedale affermando che al momento è in corso il montaggio delle installazioni interne e parallelamente a ciò si stanno svolgendo i lavori sulla facciata. Ha continuato affermando che dopo una serie di colloqui con la Banca croata per il rinnovo e lo sviluppo (HBOR) sono riusciti a ottenere delle condizioni migliori peri l cofinanziamento degli interessi sul finanziamento.

„Un'ottima notizia è che abbiamo concordato la riduzione del tasso d'interesse dal 4 al 3% e ciò significa concretamente un risparmio di 29 milioni di kune“, ha evidenziato il Presidente Flego aggiungendo di aspettarsi che il Governo della RC nei prossimi dieci giorni accetti queste nuove condizioni.

Nel corso dell'ora attuale si è parlato anche del progetto di ricostruzione e ampliamento delle Case per anziani e il Presidente Flego ha detto che si è concluso il rinnovo energetico dell'edificio principale e della dependance della Casa per anziani „Alfredo Štiglić“ a Pola. Dopo la stipulazione del contratto di cofinanziamento dell'ampliamento e dell'allestimento della casa „Domenico Pergolis“ a Rovigno, sono iniziati i lavori.

Alla seduta sono state approvate le Relazioni annuali sull'attuazione del Bilancio della Regione Istriana per il 2016. Parlando della Relazione sul lavoro svolto, il Presidente Flego ha affermato che l'anno scorso sono stati emanati numerosi documenti strategici, indispensabili per lo sviluppo futuro dell'Istria come il Piano d'assetto territoriale della Regione, la Strategia del potenziale umano e la Strategia dell'istruzione. Nel soffermarsi sui progetti più importanti ha menzionato la continuazione dei lavori di costruzione del nuovo Ospedale generale di Pola, la ricostruzione e l'ampliamento delle case per anziani, l'irrigazione delle superfici agricole, l'ampliamento del Campus universitario, il progetto Spiagge istriane e l'istituzionalizzazione dell'insegnamento della storia e della cultura del territorio nella Regione Istriana nelle scuole elementari e medie superiori.

„Nonostante la complessa situazione politica che ha sicuramente reso difficile e rallentato l'attuazione di determinate attività, gli obiettivi prefissati nel 2016 sono stari realizzati secondo il piano e il bilancio, con un lavoro responsabile e razionale dell'amministrazione regionale“, ha sottolineato Flego.

Uno dei punti dell'ordine del giorno era anche l'Informazione sulla situazione dell'economia nella Regione Istriana di cui ha parlato Flego menzionando alcuni fra gli indici più importanti. In base alla maggior parte degli indici economici l’Istria è la regione più sviluppata della Croazia, dopo la Città di Zagabria. L'economia istriana conta più di 80 mila persone in rapporto di lavoro, il tasso medio di disoccupazione è del 6,1%, ed è inferiore del 60% rispetto al tasso medio di disoccupazione nella Repubblica di Croazia. Il PIL supera del 24,3% il PIL della Croazia. L'utile per ogni occupato, è superiore dell'80% se paragonato alla Repubblica di Croazia.

„Il successo nell'economia istriana è l'elemento basilare che pone la Regione Istriana sopra la stragrande maggioranza delle altre regioni croate e che consente uno standard di vita relativamente buono, ma anche un livello invidiabile di standard sociale e comunale. Questo è anche il risultato del fatto che esiste un alto grado di cooperazione fra il settore pubblico e privato, una continuità delle politiche efficaci di sviluppo e un impegno costante per la realizzazione di condizioni qualitative per il lavoro e lo sviluppo dell'economia“, ha concluso il Presidente Valter Flego.

Al termine della seduta, il Presidente dell'Assemblea della Regione Istriana Valter Drandić ha ringraziato tutti i consiglieri per il loro contributo dedito e costruttivo durante lo scorso mandato.