27.11.17. u 13:07

Il Presidente Flego: Il Bilancio per il 2018 è progressivo, orientato agli investimenti e socialmente sensibile

Si è tenuta oggi nella Casa delle rimembranze a Pisino la VII seduta dell'Assemblea della Regione Istriana, con un ordine del giorno di 9 punti.

Alla seduta è stata presentata la proposta di Bilancio della Regione Istriana peri l 2018 (I lettura) che ammonta a 1.320.670.000,00 kn, e anche quest'anno unisce i piani dei fruitori del bilancio con il piano svolto dagli organi amministrativi della Regione Istriana. Una parte degli importi pianificati che riguarda la Regione Istriana, ammonta a 221.892.864,62 kune pari al 16,8% del bilancio congiunto proposto, e l'altra parte che riguarda i fruitori  ammonta a 1.098.777.135,38 kune, rispettivamente l'83,2%. La proposta del Bilancio è stata introdotta dal Presidente della Regione Istriana Valter Flego che ha dichiarato che il Bilancio per il 2018 è progressivo, orientato agli investimenti e socialmente sensibile.

Secondo le parole del Presidente Flego nel bilancio peri l 2018 e nelle proiezioni per il 2019 e 2020 si pianifica la continuazione degli investimenti capitali nel campo della sanità, dell'assistenza sociale e dell'istruzione. Gli investimenti complessivi nel prossimo triennio ammontano a 665.974.827,35 kn, di cui per la sanità sono previsti 507.092.482,10 kn, per l'istruzione 83.096.345,25 kn e per l'assistenza sociale 75.786.000,00 kn.

L'investimento nuovo più importante è la costruzione della Scuola media superiore di medicina il cui valore stimato è di 50 milioni di kune. I lavori si svolgerebbero nel corso di tre anni. La fonte di finanziamento consiste nell'indebitamento della Regione Istriana, mentre mezzo finanziamento sarà cofinanziato dalla Città di Pola“, ha puntualizzato il Presidente della Regione Istriana elencando tutta una serie di altri progetti nel campo dell'istruzione come la ricostruzione, l'adattamento e il rinnovo energetico della SE Ivan Batelić ad Arsia per un valore complessivo di 8.126.542,12 kn e il rinnovo energetico della SE Mate Balota a Buie del valore complessivo di 3.800.000,00 kn. Si pianifica inoltre l'indebitamento per l'ampliamento, l'adattamento e/o rinnovo energetico delle altre scuole per un importo complessivo di 11.200.000,00 kn. Gli utenti si determineranno a seconda dell'interesse dimostrato e delle opportunità di cofinanziamento da parte delle città o dei comuni, come pure dalle altre fonti di finanziamento.

Nel campo dell'assistenza sociale, è prevista la continuazione dei progetti di ampliamento e ricostruzione delle case per anziani che si svolge grazie a un finanziamento preso nel 2017. è prevista la conclusione dei lavori di costruzione del nuovo Ospedale generale di Pola, l'inizio dei lavori di costruzione della Casa della salute a Dignano, come pure l'adattamento dell'edificio dell'Ospedale di ortopedia e riabilitazione „Prim.dr. Martin Horvat“ Rovigno“, ha continuato il Presidente Flego.

Dei rimanenti progetti previsti peri l 2018, il Presidente Flego ha menzionato anche l'inizio dei lavori di costruzione del Sistema di irrigazione Porto-Cervera Bassarinca, la stesura della Strategia della viticoltura, la continuazione dell'implementazione dello Studio della storia e della cultura del luogo e il progetto degli insegnanti di sostegno.

„Ho colto l'occasione per ricordare innanzitutto i massimi investimenti capitali che ci aspettano nel nuovo anno di bilancio, anche se va osservato che svolgeremo tutta una serie di altri, finanziariamente meno impegnativi progetti e programmi. Nell'anno a venire, desideriamo realizzare con la stessa passione gli obiettivi prefissati per continuare a collezionare successo in molti campi. Seguiremo però avanti i principi di trasparenza, razionalità e responsabilità nel lavoro dell'amministrazione regionale, come pure della stabilità delle finanze“, ha concluso il Presidente Flego.

Durante l'ora attuale, si è parlato fra l'altro anche del nuovo Ospedale generale di Pola. Il consigliere Bruno Stermotić voleva sapere come proseguono i lavori di costruzione e quando saranno terminati. Ha risposto il delegato del Presidente della Regione, Valerio Drandić affermando che i lavori stanno procedendo secondo la dinamica prevista e che tutti i lavori sia per quel che concerne i termini, sia per quel che riguarda le finanze, rispettano gli accordi fissati. Drandić ha sottolineato anche che il termine per la conclusione dell'ospedale è stato prolungato di sei mesi perché sono state apportate diverse modifiche nello stesso progetto, affinché la nuova struttura fosse quanto più moderna e funzionale. È stata accolta la proposta di Stermotić di far visitare il cantiere dell'ospedale ai consiglieri dell'Assemblea.

Alla domanda della consigliera Vedrana Gregorović Hrvatin sull'inizio dell'ampliamento del campus universitario a Pola, il Presidente Flego ha risposto che è in corso l'ottenimento del permesso a edificare. Seguirà il concorso per la scelta più conveniente dell'esecutore dei lavori che dovrebbe essere noto prima dell'estate e poi iniziano i lavori di costruzione.

Il Questore della Questura istriana Alen Klabot ha infine informato i presenti sulla sicurezza sul territorio della Regione Istriana per il periodo da gennaio a settembre 2017.