16.02.18. u 15:45

La cultura e il turismo diventano le chiavi per la qualità dello sviluppo transfrontaliero dell'Italia e della Croazia

È stato oggi presentato al Palazzo municipale di Pola il progetto „KEYQ+: La cultura e il turismo quali chiavi per la qualitàdello sviluppo transfrontaliero dell'Italia e della Croazia“, finanziato dal Programma di cooperazione internazionale INTERREG V-A Italia-Croazia 2014-2020.

Il Sindaco di Pola Boris Miletić ha dato il benvenuto a tutti i collaboratori e partecipanti al progetto della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia, con la quale si è sviluppata una cooperazione transfrontaliera di ottima qualità.

„Con la realizzazione di questo progetto consolidiamo i nostri rapporti amichevoli esistenti e abbiamo l’opportunità di applicare le migliori prassi e coinvolgere i giovani nel processo di una formazione qualitativa. Allo stesso tempo, rafforziamo e valorizziamo con successo i nostri prodotti autoctoni istriani ", ha dichiarato il Sindaco Miletić.

Il presidente della Regione Istriana Valter Flego ha ringraziato tutti i partner al progetto e ha dichiarato che il programma di sviluppo culinario è in linea con la strategia di sviluppo della Regione Istriana che darà riconoscibilità all'Istria sul mercato mondiale.

„Con il progetto KeyQ+ compiamo un ulteriore passo avanti e creiamo un legame fra il patrimonio culinario istriano e quello italiano, valorizzando così ulteriormente i nostri prodotti e le nostre peculiarità regionali“, ha sottolineato Flego.

Il deputato al Parlamento europeo Ivan Jakovčić ha dichiarato in questa occasione che le due regioni vicine sono quasi geograficamente collegate e che la qualità della cucina è estremamente vicina.

"Questo progetto è un esempio di unione dell'originalità e della tradizione, ed è anche un indicatore di una buona cooperazione transfrontaliera e un esempio per l'intera UE", - ha affermato il parlamentare europeo Ivan Jakovčić e ha proposto la creazione di un'accademia culinaria che aumenti ulteriormente la qualità della cucina e dell'offerta turistica.

Il progetto prevede l’aumento dell’offerta turistica nell’area transfrontaliera mediante lo sviluppo di un unico prodotto turistico sulla base del comune patrimonio culturale e culinario che lega le due regioni transfrontaliere, quella croata e quella italiana.

I principali risultati del progetto saranno una guida gastronomica e itinerari turistici, programmi didattici e laboratori di scambio di esperienze per i settori della ristorazione turistica dell'area transfrontaliera e la creazione di sette siti KeyQ + che rappresenteranno punti di riferimento per professionisti, turisti e cittadini interessati alla cultura e alla gastronomia. I risultati del progetto saranno promossi attraverso 7 Festival KeyQ + organizzati fuori stagione, che riuniranno tutti i soggetti interessati.