18.06.18. u 11:04

37 nuovi veicoli per i vigili del fuoco dell'Istria

È stato firmato oggi nella sede della Regione Istriana a Pola l'Accordo sull'acquisto comune di veicoli e mezzi antincendio della Regione Istriana fra la Comunità dei vigili del fuoco della Regione Istriana e le unità territoriali delle comunità dei vigili del fuoco.

Alla firma dell'Accordo era presente anche il Presidente della Regione Istriana Valter Flego che ha dichiarato che l'Istria primeggia nella Croazia per quel che concerne l'attività dei vigili del fuoco. Con l'acquisto di nuovi veicoli e attrezzatura secondo il Presidente, si fanno degli ulteriori passi avanti nel suo miglioramento e parallelamente si investe continuamente anche nelle persone. Questi giorni una quarantina di vigili del fuoco stanno seguendo dei corsi di aggiornamento che assieme al progetto di costruzione del nuovo Centro per l'attività dei vigili del fuoco e la protezione civile a Pola e l'acquisto di nuovi veicoli e attrezzatura, coronerà il tutto per raggiungere il livello di sicurezza desiderato in Istria.

Secondo le parole del comandante regionale dei vigili del fuoco Dino Kozlevac questo acquisto va a completare i veicoli più indispensabili acquistati nel 2005 e che per tredici anni hanno mantenuto l'efficienza dei vigili del fuoco.

„Gli anni sono passati ed è giunto il momento di rinnovare i veicoli e l'attrezzatura. Dopo aver esaminato quali sono le necessità, abbiamo constatato di aver bisogno di 37 nuovi veicoli di tutti i tipi che saranno realizzati su ordinazione“, ha dichiarato Kozlevac spiegando che in Istria operano 7 stazioni dei vigili del fuoco e 30 società di vigili del fuoco volontari, per un totale di 1300 persone.

„Accanto a tutte le caratteristiche che l'Istria ha, quello della sicurezza è uno dei più importanti e oggi la eleviamo a un livello ancora più alto. L'Istria può vantare la sicurezza che offriamo ai nostri cittadini, agli ospiti e all'economia il che infine offre stabilità per lo sviluppo, la crescita e una vita serena“, ha dichiarato il Presidente della Comunità dei vigili del fuoco della Regione Istriana Valter Drandić.

Al momento della procedura di scelta dei creditori è stata selezionata la banca IKB Umag (Banca istriana di credito di Umago) in collaborazione con la Hrvatska banka za obnovu i razvitak (Banca croata per il rinnovo e lo sviluppo), per un importo fino a 70 milioni di kune (IVA inclusa), un termine di pagamento di 10 anni e un tasso d'interesse fisso del 2,15%.