10.07.18. u 14:51

Nell'ospedale rovignese „Dr. Martin Horvat“ sono stati aperti degli ambulatori specialistici per bambini

Affinché la protezione sanitaria come fisioterapia e riabilitazione e la cura di disturbi dello sviluppo neurologico in giovane età sia presente nel sistema sanitario della Regione Istriana, l'Ospedale per l'ortopedia e la riabilitazione „dr. Martin Horvat“ Rovigno ha intrapreso tutte le iniziative necessarie per aprire degli ambulatori specialistici destinati ai bambini e ai giovani.

I principali promotori, ossia iniziatori dell'apertura degli ambulatori erano i genitori dei bambini con problemi di sviluppo neurologico. In collaborazione con essi si è giunti alla conclusione che questo segmento nel sistema della sanità pubblica della Regione non è affatto coperto e sono stati individuati i problemi e le difficoltà che devono affrontare per questo.

È stato notato che esiste la necessità di un'attività di questo genere nella quale lavorerebbero l'ortopedico e il fisiatra per bambini con terapisti appositamente formati affinché i pazienti più giovani non debbano viaggiare al Centro clinico-ospedaliero di Fiume. Hanno concluso che l'ospedale di Rovigno è il punto ideale per aprire ambulatori specialistici per bambini e sono iniziati i preparativi che dopo due anni di sforzi hanno dato come risultato l'ampliamento dell'attività e l'odierna apertura solenne.

L'ospedale „dr. Martin Horvat“ e il direttore doc. dr. sc. Marinko Rade hanno ritenuto inammissibile il fatto che i genitori e i giovani pazienti debbano viaggiare spesso e lontano per usufruire delle terapie alle quali hanno diritto.

„Abbiamo fatto in modo che l'ortopedico dr. Oleg Nikolić frequenti il corso di sub specializzazione in ortopedia pediatrica e ci siamo messi d'accordo con i specialisti dell'Ospedale pediatrico Kantrida del Centro clinico ospedaliero di Fiume di venire a Rovigno a visitare i nostri pazienti. Si tratta di medici rinomati nel campo della medicina fisiatrica e riabilitativa in età infantile, dr. Darko Kraguljac e dr. Miriam Brenčić. Abbiamo mandato due terapisti a svolgere un tirocinio al Centro clinico ospedaliero di Fiume e collocato al lavoro un altro terapista preparato per lavorare secondo il metodo Vojta“, ha dichiarato il direttore dell'Ospedale. 

Questo progetto e la sua realizzazione sono l'esempio di un'eccellente collaborazione fra colleghi e istituti e l’apertura di ambulatori pediatrici nell'Ospedale ortopedico e riabilitativo „Prim. dr. Martin Horvat“ di Rovigno, avrà molteplici vantaggi: fra i più importanti vi è la riduzione delle liste d'attesa per le visite ortopediche e fisiatriche dei bambini con problemi a livello di sviluppo neurologico e alla fisioterapia, come pure la possibilità di organizzare l'attività in orari speciali con i bambini con particolari necessità. Allo stesso tempo, un importante miglioramento della qualità dei servizi offerti darà sicuramente come risultato un numero sempre maggiore di pazienti in età infantile che beneficiano al momento giusto della fase di cura e riabilitazione.

All'evento era presente anche il Presidente della Regione Istriana Valter Flego che ha espresso la sua soddisfazione per questo nuovo servizio dell'Ospedale.

„I miei auguri alla presidente dell'associazione pisinese Hoću – Mogu (Voglio – Posso), a tutti i genitori che hanno partecipato alla realizzazione di questo nobile obiettivo e specialmente al direttore e al suo staff che hanno riconosciuto le nuove opportunità di sviluppo dell'Ospedale e impiegato grandi sforzi nella formazione e nella competenza dei loro medici“, ha sottolineato il Presidente Flego e ha aggiunto:

„Guardando a lungo termine, tutti gli investimenti nell’Ospedale „Dr. Martin Horvat“, sia che si tratti della spiaggia medico-terapeutica, che della costruzione della piscina, della formazione del personale medico o degli investimenti nello spazio, faranno sì che questa diventi un istituto riconoscibile e qualitativo che aiuterà efficacemente i nostri cittadini e tutti i pazienti dell'Ospedale.“

I nuovi ambulatori nei quali sono stati investiti circa 200.000 di kune sono stati completamente attrezzati e disegnati per essere adeguati ai bambini, non solo con colori appositamente scelti per le pareti ma anche con la grandezza degli spazi e dei tavoli per svolgere le visite.