Regione Istriana: Il Presidente Flego: La nuova Legge sulla caccia deve risolvere in modo permanente la problematica dei danni causati dalla selvaggina al traffico
02.08.18. u 14:23

Il Presidente Flego: La nuova Legge sulla caccia deve risolvere in modo permanente la problematica dei danni causati dalla selvaggina al traffico

Il Presidente della Regione Istriana Valter Flego ha tenuto oggi alla Casa delle rimembranze di Pisino un incontro con i rappresentanti di tutte le 38 società venatorie che fanno parte della Federazione venatoria della Regione Istriana, il presidente e il segretario della Federazione venatoria Gracijano Prekalj e Mladen Belušić. Vi ha partecipato anche l'assessore regionale all'agricoltura Ezio Pinzan.

Nell'introduzione il Presidente Flego ha ricordato che all'incontro tenutosi nel mese di settembre dello scorso anno si è parlato della problematica che affrontano le società venatorie in Istria, ossia dei danni causati dalla selvaggina nell'agricoltura e nel traffico.

„Gran parte dei danni causati da selvaggina nel traffico ha creato problemi ad alcune società venatorie perché a causa dei debiti causati rimborsi dei danni hanno i conti bloccati. Ciò ne rende difficile la sopravvivenza perché le società non avevano la possibilità di svolgere le attività regolari e ha messo in pericolo il loro mantenimento perché le società non avevano la possibilità di svolgere le loro regolari attività“ ha ricordato il Presidente Flego aggiungendo che su questo tema ha tenuto tutta una serie di incontri con le società venatorie e la Federazione venatoria della Regione Istriana, quale associazione venatoria principale. Al fine di trovare una soluzione sistematica, il Presidente Flego ha avviato un'iniziativa per risolvere i danni causati dalla selvaggina anche all'incontro con il Governo della RC.  Sono seguiti numerosi incontri fra i ministeri e la Federazione venatoria croata per risolvere assieme il problema che è presente nell'intera Croazia.

Il Governo ha avviato con la Federazione venatoria croata, il Ministero dell'agricoltura, il Ministero del mare, del traffico e dell'infrastruttura nonché la casa assicurativa Croatia osiguranje un procedimento per concordare una polizza unica per tutte le società venatorie della Croazia per i danni causati dalla selvaggina nel traffico. La polizza sarà finanziata da entrambi i ministeri e dalle società venatorie di tutte le regioni in Croazia. L'unica polizza assicurativa è stata stipulata per il periodo dall'1 aprile al 31 dicembre 2018 nell'importo di 18.750.000 kune (25 milioni di kune a livello annuale). Dopo l'emanazione della nuova Legge sulla caccia la polizza si stipulerà per successivi 4 anni.

„Oggi tutte le società venatorie firmano in segno di solidarietà i contratti con la Federazione venatoria della Croazia per pagare la loro parte di premio assicurativo peri l 2018. In futuro mi aspetto una soluzione sistematica e a lungo termine di questo problema, ossia che nella nuova Legge sulla caccia si definisca chi pagherà il premio assicurativo summenzionato. Quello che mi rende perplesso è il fatto che, secondo le informazioni ricevute, la soluzione prevede che le regioni coprano le spese dalla parte delle entrate destinate per la locazione delle riserve di caccia“, ha dichiarato il Presidente Flego che ritiene che sia necessario aspettare l'emanazione della nuova Legge che dovrebbe regolare la riscossione dei danni causati dalla selvaggina alle superfici agricole.

„Fino ad allora posso solo esprimere gran soddisfazione perché abbiamo dimostrato la solidarietà istriana e la comunanza e che tutte le 38 società venatorie desiderano partecipare alla soluzione di questo problema. Soltanto con un approccio comune possiamo risolvere il problema dei danni nel traffico causati dalla selvaggina, e successivamente anche nell'agricoltura“, ha concluso il Presidente della Regione Istriana Valter Flego.