05.09.18. u 15:33

Arrivano in Istria 32 milioni di kune dai fondi dell'UE

„Attingere a 32 milioni di kune di mezzi a fondo perduto dell'UE è un gran successo ed è la conferma che disponiamo delle risorse necessarie, del sapere e del potenziale“, queste le parole del Presidente della Regione Istriana Valter Flego al momento dell'odierna presentazione dei risultati dell'invito pubblico a recapitare le proposte progettuali „standard“ nell'ambito del Programma INTERREG V-A ITALIA-CROAZIA 2014-2020 sul territorio della Regione Istriana. Come ha spiegato, i progetti sono stati candidati l'anno scorso e i risultati sono giunti un mese fa. Dei complessivi 50 progetti approvati, i soggetti sul territorio dell'Istria ricevuto l'approvazione per 17, per arrivare a un'alta percentuale del 36%. All'invito pubblico potevano avvisarsi i territori sull'Adriatico sia della Croazia che dell'Italia, ossia 25 province italiane e 8 regioni croate.

„Dei menzionati 17 progetti, 11 sono stati approvati alla Regione Istriana e alle agenzie ed istituti di sviluppo della Regione Istriana, mentre gli altri soggetti sono le città di Albona, Buie e Parenzo, l'Aeroporto di Pola, l'Autorità portuale di Rovigno e l'Associazione „Casa della batana“ ha detto il Presidente Flego aggiungendo che la Regione Istriana per i suoi due progetti otterrà 3,5 milioni di kune, e le sue agenzie e enti 13,5 milioni di kune. I campi d’azione dei progetti, ha continuato il Presidente della Regione, riguardano: Innovazioni nell'economia blu; Sicurezza e protezione da catastrofi naturali; Patrimonio naturale e culturale in funzione del turismo; Tutela della biodiversità; Ecologia del mare e Traffico marittimo.

Il Presidente della Regione Istriana ha parlato brevemente di due progetti regionali, mentre gli altri, come ha anticipato, saranno presentati singolarmente dagli altri fruitori. Tramite il progetto „E-CITIJENS“ si pianifica investire ulteriormente nell'attrezzatura della Comunità dei vigili del fuoco della Regione Istriana, come pure nello sviluppo del sistema degli interventi urgenti che farà in modo che i cittadini, tramite i social network riescano a individuare le catastrofi naturali. I corsi di aggiornamento nell'ambito del progetto „SmArtFish“ consentiranno ai pescatori di adeguarsi più facilmente alle norme dell'UE, e a piazzare il pesce sul mercato..

„Sono particolarmente contento del fatto che i soggetti dell'Istria, più precisamente l'Agenzia regionale istriana per l'energia - IRENA e l'Aeroporto di Pola, sono i partner leader di due progetti“, ha sottolineato il Presidente Flego ricordando anche il grosso successo ottenuto l'anno scorso quando allo stesso programma INTERREG V-A ITALIA-CROAZIA 2014-2020, per i progetti „standard +“ in Istria sono pervenuti 15 milioni di kune dai fondi dell'UE.

L'implementazione dei progetti approvati inizia verso la fine di quest'anno o l'inizio dell'anno prossimo e la loro attuazione durerà fino a 30 mesi.