05.09.18. u 16:57

Ricevimento per il vice ambasciatore britannico

Il Vicepresidente della Regione Istriana Fabrizio Radin e la Vicesindaca di Pola Elena Puh Belci hanno organizzato oggi presso la sede della Regione Istriana a Pola un ricevimento per il vice ambasciatore del Regno Unito della Gran Bretagna e dell'Irlanda settentrionale nella RC Peter Clemens. L'incontro è stato organizzato in occasione dell'appena terminato Dimensions festival, e dell'apertura del festival Outlook prevista per stasera, alla quale sarà presente anche il vice ambasciatore. Il Vicepresidente Radin ha espresso il suo benvenuto al sig. Clemens dichiarando di essere lieto per il fatto che a Pola i festival musicali britannici durano già da 11 anni.

„Per dodici anni sono stato Vicesindaco di Pola e ho avuto l'occasione di seguire lo sviluppo del festival a Stignano, in particolare per quel che concerne la valorizzazione del patrimonio austro-ungarico che fra l'altro conta un centinaio di forti e non è affatto semplice conservare un tale patrimonio nel tempo. Per questo motivo i festival sono benvenuti affinché alcune di queste strutture vengano messe in funzione dello sviluppo di una sorta specifica di turismo“, ha dichiarato Radin.

Il signor Clemens ha ringraziato i presenti del ricevimento e nella buona accoglienza che Pola e l'Istria dimostrano nei confronti dei festival e degli ospiti provenienti dalla Gran Bretagna. Clemens ha inoltre dichiarato di aver voluto sfruttare la sua permanenza a Pola per incontrare vari personaggi di rilievo; così nel corso della giornata ha visitato la Guardia costiera e incontrato il tenente Lovro Orešković, per ringraziarli di persona per aver salvato tre settimane fa una cittadina britannica caduta in mare da una nave da crociera nei pressi di Pola.

La Vicesindaca Puh Belci ha dichiarato di essere a conoscenza di alcune esperienze positive di ospiti britannici che ritornano a Pola aggiungendo che le numerose manifestazioni contribuiscono assolutamente a promuovere ulteriormente Pola come destinazione turistica ambita.

Nel corso dell'incontro si è parlato anche del BREXIT e delle future opportunità di collaborazione e scambio di esperienze sul tema della cosiddetta economia dell'esperienza, ossia del turismo che si basa sulle esperienze.