14.09.18. u 16:15

Si è tenuta la conferenza del progetto UE „Il rinnovo energetico della Scuola media superiore Mate Blažina, Albona“

Nella scuola media superiore di Albona si è tenuta oggi la conferenza finale nell'ambito del progetto „Il rinnovo energetico della Scuola media superiore Mate Blažina, Albona“, svoltosi in conformità con il Programma operativo Competitività e coesione 2014 - 2020.

L'oggetto del rinnovo energetico era l'edificio centrale della Scuola sulla quale sono state migliorate le caratteristiche termiche del manto esterno. I lavori comprendevano l'isolamento termico del tetto sopra uno spazio riscaldato, del soffitto verso il tetto, delle pareti esterne e sotterrate e sostituzione dei serramenti esistenti con dei serramenti nuovi. È stata inoltre sostituita l'illuminazione interna con una energeticamente più efficace e sull'edificio dell'officina è stato ricostruito il tetto.

Grazie all'intervento pianificato l'energia necessaria per riscaldare l'edificio centrale, rispetto a quella esistente, si riduce circa del 63%. Con la realizzazione della nuova illuminazione il risparmio energetico rispetto a quello attuale è del 35%, mentre grazie al rinnovo energetico del complesso energetico-architettonico il risparmio progettato è circa del 30% dell'energia necessaria per il riscaldamento, dopo il rinnovo energetico.

Oltre a ringraziare tutti quelli che hanno partecipato al progetto, il direttore della scuola Čedomir Ružić ha dichiarato:

”Dopo 70 anni di lavoro, la scuola finalmente risplende, non solo nel suo splendore estetico ma anche in quello funzionale attraverso il progetto di miglioramento delle sue caratteristiche energetiche. Grazie ai fondi a fondo perduto dell'UE, come pure ai mezzi della Regione Istriana e del Ministero dello sviluppo regionale e dei fondi UE, gli alunni e i dipendenti da questo anno scolastico in poi avranno migliori condizioni di lavoro. Il rinnovo ci ha stimolato ulteriormente e motivato a continuare il percorso per migliorare la qualità.”

L'Assistente assessora all'istruzione, lo sport e la cultura tecnica della Regione Istriana Doriana Šumberac Jelić ha parlato del lato tecnico del progetto.

“Crediamo che questo investimento capitale nell'edificio scolastico e nei laboratori, come pure gli investimenti precedenti nella scuola, contribuiscano a migliorare le condizioni di studio e lavoro agli alunni, ai docenti e a tutti i dipendenti della scuola e che a tutti loro il tempo trascorso in questa scuola rimarrà un bellissimo ricordo“, ha dichiarato la Šumberac Jelić.

L'assessore alle attività sociali della Città di Albona Borjan Batagelj ha dichiarato che è stato portato a termine un bellissimo e lodevole lavoro.

”L'obiettivo è stato raggiunto, Si sono create delle condizioni migliori per gli alunni e i loro professori. Lo spazio è molto più adatto al soggiorno in tutte le stagioni dell'anno., La scuola è diventata bellissima. Assieme al Centro sportivo Franko Mileta si crea un nucleo per una città più nuova e moderna che diventerà l'arteria pulsante della nostra città ”, ha dichiarato Batagelj.

A nome del Ministero dell'edilizia e dell'assetto territoriale, alla conferenza era presente Hrvoje Mandić che ha lodato il progetto realizzato nella scuola media superiore albonese, come pure tutti gli altri progetti che si realizzano ad Albona.

”Di quanto Albona sia avanzata per quel che riguarda il rinnovo energetico basti pensare al fatto che noi internamente diciamo che Albona è la campionessa della Croazia per quel che concerne la percentuale di edifici rinnovati in campo energetico”, ha detto Mandić.

Il valore complessivo del progetto è di 5.382.081,25 kune, di cui dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale è stato cofinanziato il 30% delle spese complessive accettabili e dal Fondo per la tutela ambientale e il rinnovo energetico è stato cofinanziato il 40% delle spese complessive accettabili, mentre la Regione Istriana ha assicurato i mezzi per le altre spese. I lavori sul rinnovo energetico sono iniziati nel luglio del 2017 e il progetto è stato svolto nel periodo dal 15 settembre 2016 al 15 settembre 2018.