16.11.18. u 14:09

Firmato un accordo di collaborazione fra la Regione Istriana e la Regione del Međimurje

È stato firmato solennemente oggi presso la Città di Rovigno l’Accordo di collaborazione fra la Regione Istriana e la Regione del Međimurje da parte del Presidente della Regione Istriana Valter Flego e del Presidente della Regione del Međimurje Matija Posavec.

„Ritengo che i nostri potenziali possano essere sviluppati al meglio in collaborazione con il prossimo. Per questo motivo per la Regione Istriana la costruzione di ponti di amicizia e collaborazione ha molta importanza. Proprio questa visione ci ha portato alla firma dell'Accordo di collaborazione fra le regioni Istriana e del Međimurje. Si tratta di un connubio di due regioni laboriose guidate dal pensiero che si può sempre fare di più e meglio“, ha ribadito il Presidente Flego aggiungendo:

„Ognuna con le sue peculiarità, ma anche numerose somiglianze, desideriamo fare dei passi avanti peri l benessere dei nostri abitanti. I settori nei quali desideriamo unire le nostre forze sono molti… agricoltura, turismo, economia, cultura, ricerca e innovazioni.“

Dopo il discorso di saluto, il Presidente Posavec ha voluto sottolineare le numerose somiglianze delle due regioni.

„Non è cosa frequente che due regioni che non sono vicine ma lontane possano avere tante somiglianze. Quando avete gli stessi obiettivi, gli stessi motivi, guardate nella stessa direzione, verso il futuro, allora vi trovate molto facilmente e molto presto in una piattaforma di collaborazione comune. Oggi noi la formalizziamo con l'Accordo, anche se questa dura già una lunga serie d'anni, innanzitutto attraverso l'economia e il turismo“, ha dichiarato il Presidente Posavec.

Con l'Accordo si riconosce il legame storico, culturale, economico, formativo, turistico e sociale della popolazione dell'Istria e del Međimurje.

L'obiettivo è migliorare la collaborazione reciproca e lo sviluppo di nuove forme di collaborazione peri l bene della popolazione di entrambe le regioni.

Le regioni firmatarie si impegnano per uno sviluppo economico e culturale comune basato sui valori dell'Unione Europea e i principi di collegamento in seno all'Unione Europea e oltre i suoi confini.

La collaborazione si svolgerà attraverso: gli enti e uffici per il turismo; le agenzie di sviluppo regionali; le agenzie regionali per l'energia; gli istituti di formazione; gli enti culturali; le comunità delle associazioni artistico-culturali; le unioni delle associazioni della società civile, altri enti e imprese fondati dalle regioni; le città e i comuni.