19.11.18. u 15:54

Si è tenuta la XVII seduta dell'Assemblea della Regione Istriana

All'inizio dell'odierna XVII seduta dell'Assemblea della Regione Istriana tenutasi oggi a Pisino, il Presidente della Regione Istriana Valter Flego ha toccato alcuni temi di attualità. Uno di questi è il cantiere navale di Scoglio Olivi nel quale dal 2 novembre opera il nuovo Consiglio d'amministrazione. Il Presidente Flego questa settimana attende l'invito del Ministro dell'economia Darko Horvat all'incontro con il nuovo Consiglio d'amministrazione che dovrebbe presentare il nuovo Programma di ristrutturazione. Il Presidente Flego ha ricordato anche l'incontro tenutosi con tutti i sindaci sul cui territorio vivono i lavoratori del Cantiere navale ed è stato concordato di assicurare con mezzi comuni dei buoni da 300 kn da spendere ai negozi di alimentari. La Regione parteciperà con 100 kune per buono e la spesa prevista nel bilancio per questo proposito è di circa 220 mila kune.

Parlando della costruzione del nuovo Ospedale generale di Pola, il Presidente della Regione ha informato i presenti che il Governo della RC ha emanato la modifica della Delibera sull'assegnazione della garanzia statale a favore del credito della Banca croata per il rinnovo e lo sviluppo (HBOR) nell'ammontare di 300 milioni di kune. Ha ricordato che era necessario il consenso dello stato perché con le banche sono state concordate delle condizioni di finanziamento molto più favorevoli.

Il tema attuale era legato anche all'inizio dei lavori di costruzione dell'Ipsilon istriana nel tratto Rogovići - Tunnel del Monte maggiore. Il Presidente Flego ha espresso una gran soddisfazione per l'inizio dei lavori, comunque ritiene che non bisogna fermarsi qui: per il futuro si prevede di unire l'Ipsilon con Mattuglie, la costruzione della seconda galleria del Monte maggiore come pure il raddoppio dei viadotti sul Quieto e sul Canal di Leme.

All'ordine del giorno c'era anche anche la Proposta di Bilancio della Regione Istriana per il 2019 e le proiezioni peri l 2020 e 2021 (I lettura). La Proposta di Bilancio della Regione Istriana per il 2019 ammonta a 1.424.700.000,00 kn, e anche quest'anno unifica i piani dei fruitori del bilancio con il piano svolto dagli organi amministrativi della Regione Istriana. Dell'importo pianificato la parte che riguarda la Regione Istriana ammonta a 307.350.682,68 kune, pari al 21,6% del bilancio unificato complessivo proposto e la parte che riguarda gli utenti ammonta a 1.117.349.317,32 kune, pari al 78,4%.

„Il Bilancio per il 2019 è in primo luogo orientato sulla continuazione dei grandi investimenti pluriennali, come pure all'inizio di nuovi progetti volti a migliorare lo standard sociale e in generale migliorare la vita sulla Penisola“, ha sottolineato il Presidente Flego affermando che la percentuale dei programmi di sviluppo per il 2019 è del 35,4%, ossia 504.698.533,26 kune. Parlando dei progetti per l'anno prossimo il Presidente Flego ha ricordato quelli più importanti come la costruzione della Scuola di medicina a Pola, i grossi investimenti nell'infrastruttura scolastica in Istria, l'ampliamento e l'attrezzatura della Casa per anziani ad Arsia, l'arredamento della dependance della Casa per anziani Alfredo Štiglić a Pola, la conclusione dei lavori di costruzione del nuovo Ospedale generale di Pola, come pure la conclusione dei lavori di costruzione della Casa per anziani Domenico Pergolis di Rovigno. Nel 2019 si continua con il progetto di costruzione del Sistema d'irrigazione Porto Cervera – Bassarinca, e con i numerosi progetti europei.

La novità è il Programma di misure per garantire le risorse necessarie negli istituti sanitari fondati dalla Regione Istriana, in base al quale si pianifica di investire 200.000,00 kune nel sovvenzionamento degli interessi dei finanziamenti per l'acquisto delle abitazioni per i medici.

„Assieme alla costruzione del nuovo Ospedale generale, desideriamo attrarre anche dei quadri medici di qualità per offrire ai nostri cittadini la migliore assistenza sanitaria possibile“, ha dichiarato Flego e ha continuato:

„Nonostante la maggior parte dei mezzi sia indirizzata alla sanità e all'istruzione, continuiamo con le misure atte a stimolare l'economia istriana e nel 2019 si aumenteranno i mezzi per finanziare gli imprenditori. Come negli anni precedenti continuiamo a razionalizzare l'attività dell'amministrazione regionale: è in atto la riorganizzazione degli organi amministrativi grazie alla quale il Servizio acquisto pubblico entrerà a far parte dell'Assessorato bilancio e finanze, come Sezione acquisto pubblico permettendo un risparmio di 250.000,00 kune a livello annuale.

Il termine per la presentazione degli emendamenti sulla Proposta di Bilancio per il 2020 e il 2021 è il 30 novembre, mentre l'approvazione della Proposta di Bilancio è prevista per la prossima seduta dell'Assemblea della Regione Istriana fissata il 17 dicembre.